Home TvNews e AnticipazioniA «Verissimo» Emma Marrone racconta il “Boom”

A «Verissimo» Emma Marrone racconta il “Boom”

Sabato 17 novembre ospiti di Silvia Toffanin anche Claudia Pandolfi e Gabriele Cirilli

Foto: Emma Marrone a "Verissimo"  - Credit: © Mediaset

17 Novembre 2018 | 09:30 di Daniele Ceccherini

Torna a Verissimo, sabato 17 novembre su Canale5 alle 16.30, Emma Marrone che, dopo un anno d’assenza dalle scene musicali, parlerà di questo periodo importante della sua vita, coinciso con l’uscita del nuovo album Essere qui - Boom Edition.

Con Silvia Toffanin ci saranno inoltre, Claudia Pandolfi che festeggia a Verissimo il suo compleanno ripercorrendo le tappe della sua vita e della sua carriera e ancora, in studio, l’intenso racconto di Gabriele Cirilli.

Mentre, per il consueto lo spazio dedicato a “Grande Fratello Vip” saranno presenti in studio gli ultimi eliminati del reality: Alessandro Cecchi Paone e Fabio Basile.

In particolare, Emma Marrone ha parlato con grande sincerità di questo periodo della sua vita che lei definisce “boom”: «Anni fa promisi ai miei genitori che non mi sarei mai fatta inquinare dal mio lavoro e ho mantenuto questa promessa nel periodo più complicato della mia carriera».

A Silvia Toffanin che le chiede se in questa vita rivoluzionata ci sia spazio per un nuovo amore, l’artista salentina confessa: «Forse sono pronta. Se dovesse arrivare un uomo meraviglioso sono qui che lo aspetto, ma preferirei stare da sola che stare con chiunque. Non ho bisogno di un uomo che mi completi o sostenga, vorrei semplicemente essere amata per quella che sono».

E rispetto alla voglia di avere un bambino, Emma dice: «Se mi capitasse non mi tirerei indietro, ma avrei un po’ paura oggi a mettere al mondo un figlio per l’ignoranza dei sentimenti e questa cattiveria senza fondo che vedo in giro».

Infine, proprio parlando di cattiverie e violenza la cantante dichiara: «Le ferite che mi fanno più male sono quelle che non si vedono. I miei genitori si spaventano per le cattiverie che mi scrivono sui social. Io però sono tranquilla e sono convinta che ogni tanto queste cose andrebbero punite».