Sanremo 2021

A «Verissimo» il fenomeno pop Benji & Fede e Ornella Muti con la figlia Naike Rivelli

Ospiti della Toffanin, nella puntata di sabato 22 aprile, anche Cristiano Malgioglio, il ballerino Kledi e Aida De La Cruz (Candela de «Il Segreto»).

22 Aprile 2017 alle 13:17

Sabato 22 aprile su Canale 5, torna con una ricca puntata piena di ospiti, l’appuntamento con Verissimo. La Toffanin accoglierà per la prima volta nel suo studio, Ornella Muti e la figlia Naike Rivelli, che si racconteranno con un’intervista esclusiva. La coppia madre-figlia siederà accanto alla Toffanin per smentire le presunte dicerie che le hanno riguardate nell’ultimo periodo.

Tra i principali ospiti troviamo anche Benji & Fede, i due idoli della nuova generazione, nati direttamente sul web e diventati in poco tempo protagonisti delle classifiche musicali italiane, che sono riusciti a registrare il sold out in soli 10 giorni per il loro primo concerto al Forum di Assago. I due ragazzi racconteranno inediti particolari della loro vita quotidiana e privata, presenteranno anche il loro ultimo singolo, suonando e cantando dal vivo per il pubblico di Verissimo.

Parlando invece di danza, ci sarà come ospite l’ex ballerino professionista e ora professore della scuola di Amici di Maria De Filippi, Kledi Kadiu.

Mentre per i fan de Il segreto, troviamo Aida De La Cruz, la dolce e risoluta pasticciera Candela.

Anche Cristiano Malgioglio, si confiderà nel salotto della Toffanin. Parlerà per la prima volta di un suo grande amore mai rivelato :“Sono stato innamorato di Maria Schneider, l’attrice di Ultimo Tango a Parigi. Non l’ho mai detto, ma probabilmente sarebbe stata la donna della mia vita. Forse è stato un amore platonico. Ogni volta che ci vedevamo io tremavo sempre”.

Riguardo alla sua scomparsa, avvenuta nel 2011 a causa di un brutto male, Cristiano confida: “Quando è venuta a mancare per me è stato un dolore atroce, come perdere una sorella, un’amica”. Maria – aggiunge - ha sofferto troppo nella vita. Sono stati poco carini anche i registi italiani, nessuno di loro la chiamava per lavorare. ‘Ultimo Tango a Parigi’ l’ha mortificata, distrutta”.

Seguici