Home TvNews e Anticipazioni“Virus cancellato, di fatto, senza un perché” dice Nicola Porro

“Virus cancellato, di fatto, senza un perché” dice Nicola Porro

Parla il conduttore di "Virus", il talk del giovedì cancellato dal direttore di Raidue, Ilaria Dallatana

19 Maggio 2016 | 11:24 di Danilo Gallo

Raggiungiamo Nicola Porro al telefono mentre è impegnato nella preparazione della puntata settimanale di "Virus - Il contagio delle idee", il talk di Raidue che, come ha fatto sapere lo stesso Porro su Facebook, è stato cancellato dalla prossima stagione della rete diretta da Ilaria Dallatana.

Porro come ha saputo della cancellazione?
"Nonostante avessi chiesto da mesi, ma senza successo, un incontro con Antonio Campo Dall'Orto, il direttore generale della Rai, sono stato invece convocato dal direttore di Raidue, Ilaria Dallatana, che mi ha comunicato la cancellazione di "Virus" dai palinsesti della rete della prossima stagione".

Con quale motivazione?
"Voler dare a Raidue nuovi linguaggi informativi, testuale. Io sono molto orgoglioso del mio programma: ci sono tante invenzioni ma certo non ha un linguaggio televisivo nuovo: è un talk. Quindi mi aspetto per il prossimo anno da Raidue delle cose pazzesche".

Ci possono essere state altre ragioni: ascolti, qualità…
"Non gli ascolti, visto che la scorsa settimana siamo stati il talk più visto in tv. Certo se uno pensava che potessimo fare gli ascolti di Michele Santoro si deve rendere conto che quella stagione televisiva è finita. E sulla qualità il discorso sarebbe lungo...".

Mentana le ha offerto ospitalità a La7?
"E io sono pronto ad andarci se l'offerta si formalizza".

Ha già in mente qualche nuovo format?
"Mi hanno appena detto che l'anno prossimo non andrò in onda… No, per ora non ho in mente nulla!".

Sui social ci sono moltissimi messaggi di solidarietà…
"Ringrazio tutti, ovviamente. Ma sono ben conscio che la Rete amplifica i sentimenti, nel bene e nel male".

Qualcuno ha tirato in ballo il presidente del Consiglio Matteo Renzi che in un tweet ha risposto che non si occupa della Rai…
"Prendo solo atto che a Renzi non piacciono i talk e che proprio un talk è stato appena cancellato".

Pensa a un intervento diretto del presidente del Consiglio?
"Non so se è intervenuto direttamente o qualcuno è stato, come dire, più realista del re!".

Quale sarà l'argomento della puntata di questa sera?
"Avremo un confronto tra Salvini e il giornalista Alan Friedman. E in chiusura di puntata torneremo sul tema dei vaccini".

E il 26 maggio, nell'ultima puntata in prima serata (poi potrebbe esserci il 2 giugno uno speciale sulle elezioni amministrative ma in seconda serata), potrebbe occuparsi del caso "Virus" e della crisi dei talk?
"Spero proprio di resistere a questa tentazione: sono argomenti di cui alla gente non frega proprio nulla!".