Home TvPrima Serata“Faber in Sardegna”, su Rai1 un De André privato e inedito

“Faber in Sardegna”, su Rai1 un De André privato e inedito

Il documentario di Gianfranco Cabiddu tra musica, ricordi e cover d'autore

Foto: Fabrizio De André  - Credit: © Angelo Deligio/MondadoriPortfolio

21 Agosto 2016 | 14:05 di Daniele Ceccherini

“Faber in Sardegna” è il racconto del complesso rapporto tra Fabrizio De André e la Sardegna, tra luoghi speciali come la tenuta dell’Agnata, 150 ettari di boschi, pascoli e coltivazioni che l’artista acquistò assieme alla moglie nel 1975. 

Il documentario di Gianfranco Cabiddu, in collaborazione con Rai Cinema, è in onda domenica  21 agosto alle ore 23,25 su Rai1. Il racconto alterna passato e presente con rare immagini d’archivio che ritraggono Faber all’Agnata, fotografie e spezzoni di filmati familiari.

Le testimonianze della vita privata rivelano un De André insolito, che smessi i panni dell’artista veste quelli dell’allevatore e del contadino. Non manca il racconto dei drammatici giorni del sequestro, quando il cantautore e la moglie Dori Ghezzi furono tenuti prigionieri per 4 mesi sulle montagne del Supramonte. Il presente si concentra invece sulla sua musica, suonata oggi dai tanti artisti che ogni anno nella tenuta dell’Agnata danno vita a concerti acustici.

Nel documentario molti sono i musicisti ripresi dal vivo, durante i vari concerti organizzati dal Festival Time in Jazz in collaborazione con la Fondazione De Andrè (dal 2005 al 2011) che rendono omaggio al cantautore: tra questi, assieme a Cristiano De André, ci sono Morgan (autore di una commovente versione di “Canzone dell’amore perduto” al pianoforte), così come Paolo Fresu, Danilo Rea, Gianmaria Testa, Teresa De Sio, Lella Costa, Maria Pia De Vito, Rita Marcotulli.