Home TvPrima SerataIl primo cavaliere, trama e curiosità

Il primo cavaliere, trama e curiosità

Il film con protagonisti Richard Gere e Sean Connery torna in televisione a raccontarci la storia tormentata di Lancillotto, Re Artù e Ginevra

Foto: Sean Connery nei panni di Re Artù e Julia Ormond in quelli di Ginevra  - Credit: © Reti in Rete

18 Luglio 2016 | 12:00 di Manuela Puglisi

Lunedi 18 luglio su Rete4 alle 21.15 è il momento di rispolverare un classico intramontabile del cinema hollywodiano, Il primo cavaliere, il film del 1995 con protagonisti Sean Connery, Richard Gere e Julia Ormond, guidati dal regista Jerry Zucker (Ghost, Una pallottola spuntata). Il film, ispirato all'opera di Chrétien de Troyes, ci racconta la tormentata storia d’amore tra Lancillotto e Ginevra che sta per sposarsi con Artù, Re di Camelot, mentre incombe la minaccia del perfido Malagant. Andiamo a ripassare la trama e a scoprire qualche curiosità sulla pellicola.

Trama

Re Artù (Sean Connery), signore di Camelot, vittorioso dopo tante battaglie, vuole finalmente regnare con giustizia, in pace e pensare al matrimonio. Uno dei cavalieri della Tavola Rotonda, però, ha ben altri piani. Malagan (Ben Cross) vuole il trono per sé, si ribella al Re e distrugge villaggi per piegare al suo volere Ginevra di Leonesse (Julia Ormond). Ginevra decide così di sposare Re Artù, vecchio amico del suo defunto padre, per proteggere il proprio regno. Sulla strada verso Camelot Ginevra incontrerà due ostacoli: non solo Sir Malagant che cercherà di rapirla, ma anche colui che la salverà, l’avventuriero Lancillotto (Richard Gere), dal fascino pericoloso.

Curiosità

Le location: Il film è stato girato in Gran Bretagna, gli interni nei Pinewood Studios e gli esterni nel Gwynedd, regione principale del nord-ovest del Galles, e in Inghilterra tra il Buckinghamshire e l’Hertfordshire (in particolare presso la cattedrale di St Albans).

Lancillotto: Il ruolo di Lancillotto era stato offerto a Mel Gibson, solo più avanti a Richard Gere.

La musica: La colonna sonora de Il primo cavaliere, grande successo di critica, è stata composta e diretta da Jerry Goldsmith che si è trovato a doverla registrare in soli tre giorni e mezzo. Goldsmith era stato chiamato all’ultimo minuto per rimpiazzare Maurice Jarr che si era rifiutato di lavorare su 90 minuti di film in sole tre settimane.

Al contrario di molti film che si ispirano all’opera di Chrétien de Troyes (il primo a immaginare il personaggio di Lancillotto), Il primo cavaliere tralascia gli elementi magici, focalizzandosi solo sulla dimensione umana del ciclo arturiano.