Home TvPrima SerataSeat Music Awards 2019: ecco cosa è successo il 5 giugno

Seat Music Awards 2019: ecco cosa è successo il 5 giugno

In sintesi, i fatti, le dichiarazioni e i premi ricevuti dagli artisti. Ligabue è l'artista più premiato

Foto: Ligabue  - Credit: © Jarno Iotti

05 Giugno 2019 | 20:46 di Alessandro Alicandri

Cosa è successo durante la serata del 5 giugno su Raiuno? Con la conduzione fresca e divertentissima di Carlo COnti e Vanessa Incontrada, abbiamo ascoltato tante ore di buona musica ai Seat Music Awards 2019. Al link c'è la scaletta, mentre qua vi raccontiamo tutto quello che è successo durante la serata

- Salmo ottiene quattro premi: uno per il singolo “90 minuti”, uno per il brano “Il cielo nella stanza", uno per l'album “Playlist” e l'ultimo per i live. 

- J-Ax si è esibito con nove signore vestite da spiaggia per la sua “Ostia Lido”. “Erano anni che facevamo canzoni parlando di posti esotici, ho pensato di parlare di un posto che sta qui in Italia“. Ha vinto un premio per i Live.

- Irama canta “Arrogante”: un premio per l'album “Plume”, un per l'album “Giovani”, uno per il singolo “Nera”, uno per i Live. “Vi ringrazio per tutto l'amore che mi date ogni giorno, per me è un grande onore”.

- Ermal Meta sul palco canta “Ercole” con un'ottima esibizione: riceve un premio per i live, “Voglio ringraziare tutte le persone mi hanno donato il loro tempo”.

- Ligabue è l'artista che ha più ricevuto più premi ai Music Awards in assoluto. Ha vinto il Wind Music Awards per il disco “Start”.

- Marco Mengoni ha ricevuto un premio per l'album “Atlantico”, per il singolo "Hola" e per i live.

- Ultimo dopo l'esibzione riceve un premio per l'album “Colpa delle favole”, “I tuoi particolari”, per i live, un premio PMI la ricerca e sviluppo delle nuove tendenze italiane. Riceve anche una stampa del suo primo spartito depositato in SIAE.

- Premio Live per Cladio Baglioni, riconosciuto come migliore show dell'anno e lo spartito inciso di “Signora mia”, il suo primo brano registrato in Siae.

- Alessandra Amoroso, dopo aver cantato "Immobile" a cappella si esibisce in un medley di grandi successi, nonostante un piccolo problema tecnico. “Sono un po' cresciuta ed è bello farlo con le persone che mi vogliono bene, le persone che non mi hanno giudicata e mi hanno semplicemente accompagnata”. Riceve il premio per l'album “10” e per i Live. 

- Laura Pausini e Biagio Antonacci parlano dopo la loro esibizione: “Ho accettato la proposta di BIagio da sua fan. Ricevono ognuno un premio per i live. La direzione artistica del loro tour è seguita da Luca Tommassini. È unico”. 

- Elisa canta e riceve il premio per l'album “Diari aperti”, per la'lbum "Se piovesse il tuo nome" e un premio per i live. “Non mi capitava da 20 anni di avere una canzone in radio che rimane per 9 settimane in cima ai brani più trasmessi in radio e sono contenta di aver celebrato questa cosa bellissima su questo palco”.

- Antonello Venditti riceve un premio per i suoi live.

- Mahmood: “Non so tanto cosa dire, sono contentissimo, è il mio primo album” dice. Ha ricevuto un premio per il singolo "Soldi" e per l'album “Gioventù bruciata”. Ha cantato la sua hit con Maikel De La Calle.

- I The Giornalisti di Tommaso Paradiso ricevono un premio per l'album “Love”, uno per “Felicità Puttana”, per i live e il quarto premio Earone perché sono gli artisti con più passaggi radiofonici nell'ultimo anno.

- I Maneskin ricevono i premi per "Torna a casa" e l'album "Il ballo della vita". Poi per i live. 

- Gué Pequeno e Gigi D'Alessio cantano “Quanto amore si dà”, poi Gué canta “Bling Bling (Oro)". Riceve un premio per “Sinatra”. 

- Sferaebbasta non si esibisce ma riceve i premi per "Pablo", un premio per i live, per il singolo "Peace & Love" e il primo Fimi per l'album più venduto del 2018. 

- Roberto Vecchioni ha ricevuto un premio per il disco d'oro, ottenuto solo attraverso la vendita di album fisici: "Penso al disco come oggetto, non come polvere che va nell'aria”.