Home TvPrima SerataTale e Quale Show 2017: settima puntata. Esibizioni in classifica

04 Novembre 2017 | 10:03

Tale e Quale Show 2017: settima puntata. Esibizioni in classifica

La puntata del 3 novembre è vinta da Federico Angelucci. Ecco le nostre imitazioni preferite

 di Alessandro Alicandri

Tale e Quale Show 2017: settima puntata. Esibizioni in classifica

La puntata del 3 novembre è vinta da Federico Angelucci. Ecco le nostre imitazioni preferite

04 Novembre 2017 | 10:03 di Alessandro Alicandri

Per fortuna il venerdì su Raiuno c'è «Tale e Quale Show»! Abbiamo visto la settima puntata della settima edizione, in onda su Raiuno il 3 novembre 2017. 

Carlo Conti e la giuria formata da Loretta Goggi, Enrico Montesano e Christian De Sica  hanno valutato un cast di grande talento con le loro imitazioni. 

Abbiamo classificato gli artisti in ordine di gradimento, segnalando quali personaggi hanno rappresentato e quali brani hanno cantato. La vittoria della puntata è andata a Federico Angelucci. Ecco invece la nostra classifica.

Nell'ottava puntata

Marco Carta - Giuliano Sangiorgi // Federico Angelucci - Loretta Goggi // Platinette - Wanda Osiris // Filippo Bisciglia - Antonello Venditti // Piero Mazzocchetti - Charles Aznavour // Claudio Lippi - Giorgio Gaber // Alessia Macari - Lady Gaga // Dario Bandiera - Piero Pelù // Annalisa Minetti - Liza Minnelli // Edy Angelillo - Blondie // Benedetta Mazza - Diana Ross // Valeria Altobelli - Paola Turci 

Le pagelle della settima puntata

Dodicesimo posto
Dario Bandiera è Andrea Bocelli. Canta «Un amore così grande»
La peggiore imitazione di sempre di Dario. Completamente fuori dal personaggio. Capita.

Undicesimo posto
Claudio Lippi è Adriano Celentano. Canta «Una carezza in un pugno».
Questa volta, ci siamo solo in parte. L'imitazione vocale è appena abbozzata, così come le movenze: sono troppo timide. Era difficilissimo non farla sembrare una parodia, ma qui tutto è troppo lieve.

Decimo posto
Platinette è Bobby Solo. Canta: «Se piangi, se ridi»
Missione difficilissima per Platinette, portata a termine con eleganza ed emozione. L'imitazione aveva tantissimi punti deboli, ma è stata appassionante.

Nono posto
Edy Angelillo è Roberta Kelly. Canta: «Zodiac»
Divertentissima, in un'imitazione piuttosto semplice da portare sul palco. È come fare un salto dal trampolino al minimo dell'altezza con il punteggio di tuffo base. È adorabile però quel suo modo di non prendersi sul serio nella gara.

Ottavo posto
Benedetta Mazza è Malika Ayane. Ha cantato «Come foglie»
Immeritati i pochi punti della giuria. È stata un'imitazione con tante debolezze, ma che aveva anche alcuni buoni punti di forza. Si è impegnata e si vede.

Settimo posto
Annalisa Minetti è Lara Fabian. Ha cantato: «Adagio»
Una voce maestosa per un'imitazione con tanti problemi. Ha comunque colto alcuni degli aspetti più interessanti del personaggio che è davvero difficile da imitare, soprattutto nel suo modo di cantare in italiano.

Sesto posto
Valeria Altobelli è Noa. Ha cantato: «Beautiful that way» 
Valeria, settimana dopo settimana, sta provando (riuscendoci) a rendere le sue imitazioni sempre più strutturate e coinvolgenti. In queste settimane ha avuto una crescita qualitativa incredibile. Brava.

Quinto posto
Alessia Macari è Mariah Carey. Ha cantato «Without you».
È sbocciata dal primo ritornello in un'imitazione davvero ben studiata, con quei movimenti della mano che si legano a quelli del canto. Era difficile trovare la Macari dietro quel travestimento e quella voce. Peccato per l'inizio davvero troppo incerto.

Quarto posto
Piero Mazzocchetti è Mino Reitano. Ha cantato: «Avevo un cuore (che ti amava tanto)»
Che bravo! L'unico piccolo problema di questa imitazione è che Mino Reitano aveva un modo "sorridente" e leggero di cantare i brani più struggenti. È un aspetto che forse non è emerso molto nell'imitazione. In ogni caso, complimenti.

Terzo posto
Marco Carta - Pharrell Williams canta: «Get lucky»
Questa è la sua migliore imitazione finora a Tale e Quale Show. C'è il divertimento, la somiglianza, molto buona la voce confrontata con l'originale. Bravissimo. Mi è sembrato tra l'altro molto più concentrato sull'esibizione.

Secondo posto
Federico Angelucci è Freddie Mercury. Ha cantato «We are the champions›
Ma non si è preteso troppo da lui? È affascinante il risultato, il gap vocale era davvero incolmabile, ma è stato bravo come pochi. Imitare l'impossibile è un atto di coraggio incredibile. Ha raccolto la sfida e ha vinto.

Primo posto
Filippo Bisciglia è Claudio Baglioni. Ha cantato «Avrai»
Filippo è una continua sorpresa. La sua imitazione è stata clamorosamente somigliante sotto tanti punti di vista. C'è un lavoro di trasformazione vocale ogni settimana sorprendente. È sempre più incredibile vedere fin dove può arrivare. Si vede ogni sfaccettatura della sua grande preparazione.