Home TvProgrammi“Active Spectators Across Europe”, un film documentario su Rai5

“Active Spectators Across Europe”, un film documentario su Rai5

Sabato 23 novembre in seconda serata va in onda il road movie che attraversa l’Europa tra performing arts e pratiche partecipative. Protagonisti gli spettatori attivi, gli artisti e i professionisti coinvolti da Be SpectACTive!, il progetto europeo che ha rivoluzionato il rapporto tra palco e platea

15 Novembre 2019 | 10:03 di Redazione Sorrisi

Si chiamano Active Spectators ovvero Spettatori Attivi, e sono tra i protagonisti di Be SpectACTive!, il progetto di cooperazione europea su larga scala cofinanziato dal programma Creative Europe dell’Unione Europea: un network che oggi coinvolge ben 19 organizzazioni culturali dislocate in 18 diverse città, in 15 stati europei. Una realtà che ha realizzato una piccola grande rivoluzione copernicana nel campo delle performing arts, ribaltando il rapporto tra palco e platea e ponendo gli spettatori al centro dei processi organizzativi e artistici.

Alla prima edizione di questo progetto, terminata nel 2018 dopo quattro anni di attività, è dedicato il film-documentario "Active Spectators Across Europe", in onda in seconda serata sabato 23 novembre su Rai 5. Si tratta di un road movie scritto da Graziano Graziani e diretto da Andrea Nobile, girato tra il 2017 e il 2018 in 5 città europee, sedi di 5 partner di progetto.

Attraverso il punto di vista privilegiato degli spettatori attivi di ogni città, dei direttori artistici, degli artisti in residenza creativa, si entra nel cuore del progetto. Il viaggio inizia a Sansepolcro, città natale di Piero della Francesca e del Kilowatt Festival, per terminare a Sibiu, cittadina medievale situata nel cuore della Transilvania dove ha sede il Radu Stanca National Theatre. Tappe intermedie del tragitto sono lo York Theatre Royal, storico teatro inglese nella città di York, il Ponec Theatre di Praga dove si tiene la prestigiosa Czech Dance Platform e il Bakelit Multi Art Center, centro culturale di Budapest.

“La forza del documentario realizzato da Graziano Graziani e Andrea Nobile è di raccontare un complesso processo di coinvolgimento di territori e comunità come un’avventura. Il film ha la capacità di appassionare non solo noi, che questo processo lo seguiamo da cinque anni in ogni sua fase, ma anche lo spettatore che si imbatte in questa narrazione, aprendo spazi emotivi e prospettive inedite sul coinvolgimento attivo del pubblico nel teatro contemporaneo”, affermano Giuliana Ciancio e Luca Ricci, ideatori e curatori di Be SpectACTive!

“Active Spectators Across Europe” racconta un modo alternativo di fare l’Europa, al di là dei confini nazionali, attraverso il teatro, la danza, la partecipazione e, soprattutto, la cooperazione tra le organizzazioni culturali e le comunità di cittadini.

La seconda edizione di Be SpectACTive! è attualmente in corso. Sono partner del progetto: Kilowatt Festival (IT) – partner capofila - Artemrede (PT), Bakelit Multi Art Center (HU), brut (AT), BUDA (BE), CdAT – Café de las Artes Teatro (ES), Domino (HR), Dublin Theatre Festival (IE), Gothenburg Dance and Theatre Festival (SE), SKCNS - Institution Student Cultural Centre of Novi Sad (RS), International Theatre Festival Divadelná Nitra (SK), Plesni Teater Ljubljana (SI), Occitanie en scène (FR), Tanec Praha (CZ), Teatrul National Radu Stanca Sibiu (RO). Fondazione Fitzcarraldo (IT), Universitat de Barcelona (ES), Université de Montpellier (FR) and CNRS (FR) sono i partners di ricerca.

Ulteriori informazioni sul progetto su www.bespectactive.eu