Home TvProgrammiAlberto Angela ci racconta «Meraviglie, la penisola dei tesori»

Alberto Angela ci racconta «Meraviglie, la penisola dei tesori»

Alberto Angela torna dal 4 gennaio in prima serata su Rai1 per raccontare l'Italia, dalle Dolomiti ai templi di Agrigento

Foto: Alberto Angela  - Credit: © ufficio Stampa Rai / Barbara Ledda

17 Gennaio 2018 | 10:58 di Alex Adami

«Siamo ad Alberobello a girare e all’improvviso arriva una bufera di neve con fiocchi enormi. Lo spettacolo dei trulli imbiancati è davvero sorprendente, è un paesaggio incantato». Alberto Angela è in Puglia per realizzare una delle nuove puntate di «Meraviglie, la penisola dei tesori» il nuovo programma in onda a partire da giovedì 4 gennaio (dalla settimana successiva andrà in onda di mercoledì).

Lui e la sua squadra sono abituati a viaggiare ma stavolta la loro è una corsa contro il tempo: quattro puntate per raccontare la straordinaria ricchezza artistica italiana, attraverso i siti dichiarati dall’Unesco «Patrimonio dell’umanità». E non solo. Ospiti con i quali interagire, interviste, ricostruzioni storiche. Il tutto con una confezione curata ed elegante, da prima serata di Raiuno. Tempo di realizzazione? Meno di tre mesi. «In 11 settimane abbiamo percorso 13 mila chilometri» racconta Angela. «Siamo tornati a casa solo tre volte… Abbiamo girato l’Italia in lungo e in largo. Dalle Dolomiti ai Templi di Agrigento, dal Cenacolo di Leonardo a Milano ai trulli di Alberobello, dai Sassi di Matera alla Reggia di Caserta, dalle Langhe alle ville venete del Palladio. Non ci siamo potuti permettere di perdere un solo giorno di riprese e abbiamo girato con qualunque condizione atmosferica. Ma la bellezza del nostro Paese, nella sua coralità, riesce sempre a sorprendere».

L’idea che è dietro alla trasmissione è proprio questa: «Ho viaggiato in tutto il mondo» spiega Angela «e mi sono accorto che all’estero i gioielli artistici sono legati a momenti storici precisi e limitati. In Italia invece c’è una continuità straordinaria: dalla preistoria agli Etruschi, dai Greci ai Romani, dal Medioevo al Rinascimento e al Barocco, ogni epoca storica ha lasciato capolavori meravigliosi. E li abbiamo tutti qui, nel nostro bellissimo Paese. Penso alle tombe etrusche di Tarquinia, a Pompei, ai Templi di Agrigento, a Siena, a Pisa, a Firenze, a Roma… Gli italiani sono stati capaci di produrre capolavori in ogni epoca e diffusi su tutto il territorio: dobbiamo essere orgogliosi della nostra genialità».

I personaggi

Nel corso delle puntate ci saranno personaggi noti che racconteranno i ricordi e le emozioni legate ai vari luoghi. Succederà a Paolo Conte con le Langhe, ad Andrea Camilleri con Agrigento, a Monica Bellucci con Assisi, a Gianna Nannini con Siena, a Toni Servillo con la Reggia di Caserta, a Sergio Castellitto con Matera, ad Andrea Bocelli con Pisa, a Uto Ughi con le Dolomiti, a Riccardo Muti con Alberobello e a Enrico Montesano con Cerveteri.

Le voci

E poi ci sono gli attori che daranno voce e corpo ai grandi del passato, come Cesare Bocci che interpreta il poeta Cecco Angiolieri, Alessandro Tersigni che diventa Giotto, Violante Placido che si trasforma nella bella Rosina, l’amante di Re Vittorio Emanuele II, Andrea Giordana che è Galileo Galilei, Roberto Farnesi che diventa Federico II e Philippe Leroy che a 47 anni dalla sua indimenticabile interpretazione di Leonardo da Vinci nello storico sceneggiato Rai, si ritrova davanti al Cenacolo a Milano. E si emoziona.

Dal prossimo numero nella pagina dei libri di Sorrisi presenteremo i volumi della bellissima collana di cui vi parliamo qui sotto.

e con sorrisi si viaggia nel tempo...

Dal 16 gennaio in edicola con Sorrisi troverete il primo di 35 volumi di una collana straordinaria intitolata «Viaggio nella storia», in cui Alberto Angela racconta, come solo lui sa fare, opere e personaggi del passato.

● Il primo libro, «Le Piramidi tra realtà e leggenda», sarà in edicola al prezzo speciale di 3,90 euro (rivista esclusa).

● Tra gli altri titoli, quelli dedicati a Cicerone, Napoleone, Colombo, Hiroshima.

Prima puntata - 4 gennaio 2018

Si comincia con uno dei dipinti più celebri al mondo: il Cenacolo di Leonardo da Vinci a Milano. Poi è la volta di Siena con i suoi splendori, come Piazza del Campo. Infine la Valle dei Templi di Agrigento.

Seconda puntata - 10 gennaio 2018

Alberto Angela apre la puntata con la Reggia di Caserta (la splendida residenza reale dei Borbone) in compagnia dell'attore Toni Servillo. Poi è la volta delle Langhe, in Piemonte, dove Angela incontra Paolo Conte, che lì ha vissuto la sua infanzia. Infine, Assisi, raccontata dall'attrice Monica Bellucci.

Terza puntata - 17 gennaio

Pisa e la sua Piazza dei Miracoli, i Sassi di Matera e le Dolomiti sono i tre siti, dichiarati dall'Unesco patrimonio dell'umanità, protagonisti della terza puntata del programma presentato da Alberto Angela. Tra le celebrità incontrate dal conduttore in questo appuntamento c'è anche Andrea Bocelli.

Quarta puntata - 24 gennaio

Si conclude con la quarta puntata il viaggio meraviglioso di Alberto Angela alla scoperta dei siti dichiarati dall'Unesco patrimonio dell'umanità. Ogni tappa ha incantato, in media, oltre cinque milioni e mezzo di italiani. In questa ultima puntata, il percorso tra le meraviglie italiane inizia in Puglia, con la visita alla fortezza di Castel del Monte e ai trulli di Alberobello. Poi, tuffo nella civiltà etrusca tra le necropoli di Cerveteri e Tarquinia, nel Lazio. Ultima tappa, le ville del Palladio, in Veneto.