Home TvProgrammiAlla prima della Scala va in scena la “Tosca”. Diretta su Rai1

Alla prima della Scala va in scena la “Tosca”. Diretta su Rai1

Ogni 7 dicembre il mondo della musica punta i riflettori su Milano. Com’è tradizione, infatti, nel giorno del patrono cittadino, sant’Ambrogio, si apre la stagione d’opera del Teatro alla Scala

Foto: Riccardo Chailly, Anna Netrebko e Milly Carlucci

06 Dicembre 2019 | 12:23 di Enrico Casarini

Ogni 7 dicembre il mondo della musica punta i riflettori su Milano. Com’è tradizione, infatti, nel giorno del patrono cittadino, sant’Ambrogio, si apre la stagione d’opera del Teatro alla Scala. Lo spettacolo di quest’anno è “Tosca”, una delle opere più celebri e amate di Giacomo Puccini (il libretto, cioè il testo, è di Giuseppe Giacosa e Luigi Illica).

Potremo vivere l’emozione di questa serata eccezionale seguendo la lunga diretta su Raiuno, a partire dalle ore 17.45. “Padroni di casa” saranno Milly Carlucci e Antonio Di Bella, a cui si affiancherà Stefania Battistini per raccogliere dal foyer opinioni, emozioni e immagini degli splendidi abiti da sera sfoggiati dagli ospiti. Negli intervalli tra i tre atti dell’opera, invece, l’attore Francesco Montanari ci racconterà com’era Roma al tempo delle vicende narrate in “Tosca”.

La trama
L’azione si svolge tra il 14 e il 15 giugno 1800. Roma vive giorni di grande tensione: l’autorità del Papa è minacciata dai “rivoluzionari” che si ispirano a Napoleone. In una lunga notte si consuma la vicenda dell’affascinante cantante Tosca che, per salvare l’amato pittore Cavaradossi dalla condanna a morte, promette di concedersi al crudele Scarpia. Il complicato piano avrà un esito sanguinoso.

Gli interpreti
Sul podio c’è Riccardo Chailly, uno dei maggiori direttori d’orchestra del mondo. Tosca è interpretata da Anna Netrebko, la voce femminile più celebrata nella lirica di oggi. Al suo fianco il tenore Francesco Meli nel ruolo di Cavaradossi e il baritono Luca Salsi in quello di Scarpia. La regia è di Davide Livermore.

I momenti da non perdere

● La Scala propone l’edizione critica di “Tosca”, cioè quella eseguita per la prima volta a Roma il 14 gennaio 1900. Nel tempo l’opera avrebbe subìto piccole variazioni, alcune volute dallo stesso Giacomo Puccini.

● La diretta è sottotitolata, per seguire più facilmente i cantanti.

● Le arie più celebri di “Tosca” sono tre. È difficile prevedere con certezza il minuto in cui vengono eseguite, ma voi preparatevi così. Nel 1° atto, dopo circa 5 minuti vediamo Cavaradossi intento a dipingere all’interno della basilica di Sant’Andrea della Valle: qui canta “Recondita armonia”. Dopo circa 25 minuti del 2° atto, Tosca interrompe la cena di Scarpia a Palazzo Farnese per scongiurarlo di salvare Cavaradossi e canta “Vissi d’arte”. Dopo circa 10 minuti nel 3° atto, nella sua cella a Castel Sant’Angelo Cavaradossi inizia a scrivere la sua lettera d’addio a Tosca e canta “E lucevan le stelle”.