Home TvProgrammiAnna Safroncik: «Adoro questa estate piena di canzoni»

Anna Safroncik: «Adoro questa estate piena di canzoni»

In attesa di tornare sul set debutta da conduttrice in Festival Show, rassegna pop in onda su Real Time

Foto: Anna Safroncik

19 Agosto 2019 | 16:52 di Barbara Mosconi

«Non potevo desiderare altro, è l’estate della mia vita» dice Anna Safroncik. Nel dettaglio significa che la bella attrice di origine ucraina in queste settimane si divide fra il palco del “Festival Show” (trasmesso in tv da Real Time) e le spiagge della Sardegna, dove trascorre le vacanze tra una tappa e l’altra del tour musicale. «Avevo avuto esperienze su altri palcoscenici, ma certo non così grandi».

Ventimila persone sotto il palco non sono poche.
«No, sono tantissime! Stare davanti a tanta gente a presentare un evento musicale non mi era mai capitato».

Reazioni?
«All’inizio ero davvero spaventata, ma poi sono salita sul palco e ho avuto un’esplosione di gioia e di adrenalina. Tutta quella gente mi ha acceso dei... motori supplementari. È come se avessi messo il turbo. La notte non ho più dormito».

Da attrice a conduttrice. Quali doti ha sfoderato?
«La mia vena più giocosa. Dal primo secondo sul palco mi sono messa a giocare con il pubblico, una “ola” a destra, una “ola” a sinistra. Mi sono innamorata dell’energia che sentivo».

Sul palco sono saliti tanti cantanti famosi.
«La cosa straordinaria è che ho incontrato personaggi che hanno fatto la storia della musica italiana. Quando a Jesolo è arrivato Al Bano non ho resistito e ho cominciato a cantare “Felicità”: prima dietro le quinte e poi mi sono spostata accanto a lui in scena. Penso anche a Fausto Leali: quando l’ho visto non ho resistito e gli ho chiesto di intonare insieme “A chi”».

Insomma, le piace cantare oltre che recitare.
«Sì, canto, non a livello professionale, ma mi piace. Suono pure il piano. La musica fa parte della mia vita da sempre. Da bambina a Kiev ho studiato all’Accademia dello spettacolo: recitazione, solfeggio, canto corale, pianoforte. Quando poi sono arrivata in Italia, ad Arezzo, ho fatto una scuola musicale. Sono nata per la musica!».

Del resto suo papà faceva il tenore.
«Le mie mattinate erano scandite da papà che scaldava la voce, si esercitava con le scale vocali. Era quella la colonna sonora della mia vita. Oppure andavo in teatro da mamma che era ballerina e in sala prove ascoltavo le musiche dei balletti classici. Sono cresciuta con la musica».

E in quest’estate 2019 cosa canticchia?
«“Arrogante” di Irama è il mio tormentone estivo. In spiaggia mi piace sentire “Señorita” di Shawn Mendes e Camila Cabello. Mentre in macchina e con i finestrini abbassati canto a squarciagola “C’est la vie” di Zoë».

La canzone che in assoluto rappresenta l’estate?
«“Sapore di mare” di Gino Paoli. Sono classica».

La canzone che l’ha fatta innamorare?
«“Perdere l’amore” di Massimo Ranieri, è una ferita nell’anima».

Le capita di canticchiare in ucraino?
«No. Solo a volte al pianoforte canto in russo. Io sono cresciuta nell’Unione Sovietica, all’epoca in Ucraina si parlava russo, tuttora io non parlo ucraino ma soltanto russo».

Mai composto un pezzo?
«Leggo il pentagramma e suono il piano, capita magari che provi a orecchio una canzone che ho sentito. A volte di notte, quando non riesco a dormire, suono quel che mi viene dall’anima, tiro fuori degli accordi, ma non sono vere e proprie composizioni».

Il suo sogno musicale?
«Girare un musical per il cinema, come “The Greatest Showman” o “Moulin Rouge!”, esibirmi sul grande schermo cantando, ballando e recitando, tutto insieme. A teatro l’ho già fatto qualche anno fa con il musical “Cleopatra”».

Che programmi ha per i prossimi mesi?
«In autunno comincerò le riprese di una nuova serie Mediaset, molto emozionante, dove sarò una donna forte e determinata che aiuterà dei bambini, ma non posso aggiungere altro. Poi ho in calendario una serie inglese, un thriller, che girerò all’estero».

Ha dato l’addio definitivo ad Aurora Taviani, l’amatissimo personaggio di “Le tre rose di Eva”?
«C’è stata una grande petizione degli spettatori per farla tornare sugli schermi. Mediaset ed Endemol ci stanno pensando. Ammetto di essere io la prima a sperare che si faccia la quinta
stagione».