Home TvProgrammiBianca Guaccero a “Detto Fatto”: «Nella vita non si smette mai di imparare»

Bianca Guaccero a “Detto Fatto”: «Nella vita non si smette mai di imparare»

Nel suo contenitore pomeridiano su Raidue ci regala tanti utili consigli e lei è la prima a farne tesoro

Foto: Bianca Guaccero

07 Novembre 2019 | 9:05 di Antonella Silvestri

È al suo secondo anno di conduzione ed è già diventata una perfetta padrona di casa di "Detto Fatto", il contenitore pomeridiano di Raidue. Tutti i giorni Bianca Guaccero dà consigli pratici su bellezza, benessere, cucina ed economia domestica grazie all’aiuto dei tutor presenti in studio. E dal 16 novembre la vedremo su Raiuno accanto a Enrico Ruggeri nello show "Una storia da cantare".

Qual è finora il tutorial da cui ha imparato di più?
«Avendo sin da bambina una grande passione per la pasticceria, sono riuscita a carpire un sacco di segreti dai “maestri” che sono passati nel nostro programma. Penso, per esempio, a Ernst Knam. Ogni giorno incamero una serie di informazioni che stanno arricchendo la mia cultura culinaria e mi fa piacere».

Tra le varie lezioni quale le suscita più curiosità? Mi viene in mente il tutorial della seduzione curato da Giovanna Civitillo.
«Con lei ci divertiamo tanto perché è una che ama mettersi in gioco. Abbiamo cominciato l’anno scorso per poi decidere di proseguire l’esperienza perché piace molto al pubblico da casa oltre che a noi in studio».

A proposito di lezioni, lei da piccola frequentava dei corsi?
«No, l’unica attività che ho praticato per dieci anni è stata danza moderna. Ero affascinata dalla classica, ma ho preferito concentrarmi sul ballo contemporaneo, hip pop e jazz. L’altra mia grande passione è il canto. Ma sono un’autodidatta, come in tante cose della mia vita».

Le lezioni di canto le avrà prese a "Tale e quale show", quando ha partecipato quattro anni fa…
«In quella occasione ho avuto l’opportunità di farmi seguire da Dada Loi, una maestra straordinaria che ringrazierò per sempre. Per me lei è un oracolo. È importante che ognuno di noi si metta a studiare. Il talento, che è un dono di Dio, va coltivato, onorato e curato».

Lei ha una bambina di cinque anni, Alice. Le mamme di oggi tendono a riempire i pomeriggi dei figli con tutti i tipi di corsi.
«Alice è sempre chiara nelle sue scelte. La scorsa estate si è innamorata della ginnastica artistica perché ha visto il saggio di danza di sua cugina. Appena siamo arrivate a Milano l’ho iscritta e lei è felicissima. Ama fare le verticali, le spaccate senza riscaldamento e tutti quei movimenti tipici della ginnastica artistica. È pazzesca».

Sua figlia, anche se piccola, si è appassionata a qualche tutorial di "Detto Fatto"?
«È appassionata di moda, tant’è che andrebbe a fare sport in abito da sera… Quando le capita, si sofferma a guardare i tutor che danno consigli sulle nuove tendenze».

Una passione ereditata dalla mamma?
«In trasmissione sono molto attenta alle nuove tendenze, al look, ma nella vita reale vesto in maniera semplice».

Per lavoro lei è tutto il giorno fuori. Come fa con Alice?
«Sante le nonne (sorride,ndr)!».