Home TvProgrammiBianca Guaccero di nuovo in pista con “Detto fatto”

Bianca Guaccero di nuovo in pista con “Detto fatto”

È tornato l’appuntamento quotidiano con il suo programa su Raidue: «Mi mancavano il pubblico, gli amici e l’adrenalina»

Foto: Bianca Guaccero è la conduttrice di "Detto Fatto"

14 Maggio 2020 | 9:35 di Solange Savagnone

Dopo due mesi di pausa, Bianca Guaccero è tornata alla guida di “Detto fatto”: «Sono contenta di essere di nuovo a Milano per riprendere il mio lavoro, anche se la situazione è ancora molto delicata».

Le fa paura riprendere?
«No, anche se ci sono difficoltà logistiche e dobbiamo rispettare i protocolli di sicurezza: mi preparo da casa, c’è poco personale, manteniamo le distanze. All’esterno c’è un termoscanner per rilevare la temperatura e ci danno mascherine e guanti. Io arrivo alle 13.15, ho giusto il tempo di vestirmi e mettere il microfono. Una volta finita la diretta, torno subito a casa».

Si pettina e si trucca da sola. Come se la cava?
«Abbastanza bene. Perfino il giorno del mio matrimonio mi sono preparata da sola e ho truccato mia madre e le damigelle. Mi piace. Ho imparato facendo tanto teatro e rubando trucchetti qua e là. Inoltre fin da piccola pettinavo le amiche, stiravo i capelli, li tagliavo. Durante l’isolamento ho aggiustato la frangia a mia figlia e dato una spuntatina ai miei capelli. La tintura non l’ho fatta, anche perché ho pochi capelli bianchi. Fare le dirette online su Instagram mi ha aiutato a non lasciarmi andare: mi truccavo, mi pettinavo, mettevo abiti estivi. Un minimo di dignità l’ho mantenuta!».

E poi che altro faceva?
«Mi sono allenata, anche soltanto camminando a lungo in corridoio».

In che senso? Ci spieghi meglio…
«Stando chiusa in casa, e avendo una certa propensione per il frigo, se non camminavo dopo cena mi rimaneva tutto sullo stomaco. Anche se sono stata brava e non mi sono abbuffata, qualche sgarro l’ho fatto... ma sono rimasta in forma!».

Torniamo al programma. Quanto le è mancato?
«È stata una separazione violenta: avevo raggiunto un ritmo di lavoro velocissimo e ho dovuto fermarmi di colpo. Da una parte mi sono riposata, dall’altra però volevo tornare a correre. Mi mancava la telecamera che si accende, l’adrenalina e la gioia di entrare nello studio».

Avete cambiato qualcosa?
«La maggior parte dei tutor sono in studio, ma alcuni si collegano in video utilizzando Skype. E poi, Carla Gozzi farà delle videochiamate ai telespettatori per fare il cambio look. Inoltre abbiamo creato un nuovo spazio dedicato ai bambini, che prima non c’era».

I disagi legati alla quarantena sono argomento per i tutorial?
«Certo, affrontiamo i problemi legati ai capelli, come tagli e tinture fai da te, insegniamo ad allenarsi con quello che si ha in casa e a cucinare con ingredienti semplici. Ci adattiamo al momento storico».

E lei cosa ha imparato a fare in questi due mesi?
«Le dirette su Instagram! Ho scoperto un sacco di trucchi. Per il resto ho messo in pratica quello che già sapevo: che la felicità sta nelle piccole cose. Prima pensavo solo al futuro. Ora vivo nel presente e costruisco i mattoni per il futuro. Anche se non so dove mi porterà»