Sanremo 2021

“Campioni di domani”, con Massimiliano Ossini su Raidue

Come trasformare la passione per la montagna in un talent show. Con Lino Zani dal 9 al 19 febbraio condurrà il primo programma del genere ambientato sulla neve e dedicato allo sci

Massimiliano Ossini
5 Febbraio 2021 alle 09:06

"Campioni di domani", ovvero come trasformare la passione per la montagna in un talent show. Lo ha fatto Massimiliano Ossini, già conduttore di "Linea Bianca", che con Lino Zani dal 9 al 19 febbraio condurrà su Raidue il primo programma del genere ambientato sulla neve e dedicato allo sci. Ventiquattro ragazzi (12 maschi e 12 femmine), appartenenti a sci club di tutta Italia, si sfideranno a colpi di discesa libera e quiz con domande a tema. I due vincitori faranno da apripista nella gara di slalom gigante ai Campionati mondiali di sci alpino in calendario dal 7 al 21 febbraio a Cortina d’Ampezzo.

Ossini, perché questa idea?
«Questo è un periodo molto difficile, anche per la montagna. I giovani fanno fatica a ritrovarsi nei valori che hanno caratterizzato le generazioni precedenti e non hanno punti di riferimento. La montagna ha la capacità di rigenerarci, di farci capire che non dobbiamo mai dare niente per scontato».

Tra i concorrenti ci sono “i campioni di domani”?
«Ci sono due ragazzi e soprattutto una ragazza che hanno tutte le carte in regola per diventarlo: grinta, tenacia, freddezza nella gara».

Come è nato l’amore per le vette?
«Grazie ai miei genitori che da bambino mi portavano in vacanza a Pizzoferrato, un paese in provincia di Chieti. Lì ho imparato ad andare nei boschi, a toccare la roccia con le mani, ad amare gli animali».

Un amore trasmesso ai suoi figli?
«Ho cercato di farlo e penso di esserci riuscito. Ogni anno andiamo tutti insieme a fare un cammino in montagna di due giorni e dormiamo nei rifugi. All’inizio partono svogliati, poi si divertono».

Seguici