Home TvProgrammi«C’è Posta per Te»: le storie della quarta puntata

«C’è Posta per Te»: le storie della quarta puntata

Le sorprese del people show di Canale 5 di sabato 3 febbraio, con gli ospiti Carlo Conti, J-Ax e Fedez

Foto: Fedez e J-Ax a "C'è Posta per Te"  - Credit: © Mediaset

04 Febbraio 2018 | 01:46 di Lorenzo Di Palma

Carlo Conti e Tonino

Arriva già pronto a commuoversi con il fazzoletto in mano Carlo Conti, ospite della prima storia della 4ª puntata di C’è Posta per Te, il people show macina-ascolti di Canale 5, andato in onda sabato 3 febbraio. Conti deve calmare le effusioni del pubblico, sorvola elegantemente sulla battuta di Maria De Filippi che lo vedrebbe “bene anche a Canale 5” e si nasconde per fare una sorpresa a Tonino. Che è un muratore dalle mani grandi come il cuore, che ha cresciuto come fosse sua da quando aveva 5 anni, dandole una famiglia “vera” e tanto amore, Claudia, 25 anni, la figlia della moglie. Che ha scritto alla trasmissione per dirgli grazie e anche scusa se, qualche volta, ha sfogato contro di lui la rabbia e la sofferenza per la morte prematura della madre, avvenuta tre anni fa. Tonino che per la tensione dell’attesa ha perso 5 chili, si commuove subito. “Sei un grande, sei un esempio per tanti uomini…” gli dice Conti e lui non si capacita di come Claudia sia riuscita a fargli una simile sorpresa senza fargli capire nulla. Ma si sa, ricorda Conti, che “Maria può tutto…”.

Silvia perdona, fino a un certo punto…

La seconda storia è quella che Maria De Filippi di solito chiama “di un amore interrotto…”. In studio c’è Salvatore che vuole farsi perdonare da Silvia chiedendo “un’altra possibilità”. Ne ha ben donde: fidanzati da 6 anni e pronti a sposarsi, l’ha tradita per un anno e mezzo, conducendo una relazione parallela con un’altra donna. Relazione iniziata quando lei ha lasciato Napoli, dove entrambi vivono, per andare a lavorare a Frosinone, ma continuata anche quando poi lei, su richiesta di Salvatore, è tornata abbandonando un buon lavoro. Lui si giustifica dicendo che temeva le minacce dell’altra donna di dirle tutto (cosa che poi è accaduta) e voleva in qualche modo tenerla buona. Ma non convince la bella Silvia, che in studio ha un comportamento esemplare. È riuscita a “perdonare” Salvatore, nonostante tutto il male che le ha fatto, e non vuole neanche che si umili davanti a tutti. Ma la fiducia tradita è brutta e qualcosa si è rotto: non può perdonarlo da “fidanzata” e, seppur a malincuore, la busta resta chiusa. A Maria non resta che consolare il ragazzo...

“Adesso apro io!”

La terza storia è una dolorosa vicenda che coinvolge una famiglia calabrese. In studio c’è Enrichetta, 64 anni, con i suoi due figli Francesco e Patrizia. Vuole riabbracciare l’altro figlio Maurizio, che ha troncato i rapporti con lei e con la famiglia da due anni. Maurizio è il figlio che le è stato sempre più vicino, soprattutto nei momenti di difficoltà, come quando si è separata dal marito. Ma evidentemente non le perdona di essersi schierata con l’altro figlio, in una vicenda che li ha visti contrapposti. Francesco ha infatti, usato le generalità del fratello, per coprire il fatto che guidava senza patente. Cosa che Maurizio non ha gradito, anche per le ripercussioni legali, e che lo ha portato a denunciare il fratello. Che in studio fa anche la “morale” a Maurizio che è accompagnato dalla sua donna Eleonora. Maria De Filippi non si capacita, anche perché Maurizio è di poche parole, di come un figlio non possa perdonare la madre, poi, intuisce che il vero problema sono i fratelli e con la politica di “un passo per volta” li fa allontanare dallo studio. Infatti basta insistere un altro po’ (“Adesso apro io!” minaccia la De Filippi) e finalmente Enrichetta può riabbracciare il figlio. Per oggi è tanto così...

Due Rapper e una figlia esemplare

J-Ax (a C’è Posta per Te per la prima volta e in lacrime come ad Amici) e Fedez sono la doppia sorpresa della quarta storia. È la storia di un “regalo” che una mamma, Loredana, vuole fare a sua figlia Denise. Una figlia che ha avuto troppo giovane e per la quale, confessa, non è mai stata una buona mamma. Anzi nelle difficoltà che poi la vita le ha messo sul cammino - ha dovuto combattere un tumore e ha perso prematuramente il marito per un incidente - è stata la figlia Denise a farle “da madre”, sostenendo non solo lei, ma anche i suoi fratellini, e trovando anche il tempo di coltivare la sua passione per la cucina che l’ha portata anche a fare uno stage prestigioso a Londra in un ristorante stellato. Promettendole di cambiare, scatta la sorpresa e i commossi Fede e J-Ax consegnano vari regali alla giovane Denise, compreso un viaggio sul set di Harry Potter, di cui lei è appassionata. È il momento di riabbracciarsi e ricominciare da capo…

Un padre perdonato

Completa l’en plein di storie a lieto fine, quella finale di Sandro e di sua figlia Martina. Lui è un padre separato, troppo “donnaiolo” secondo la figlia, che ha chiuso i rapporti con lui da un anno. La rottura è arrivata dopo incomprensioni, visioni opposte sulla fine del matrimonio (finito secondo Sandro perché la moglie aveva una storia con quello che è ancora il suo compagno, secondo Martina perché il padre ha tradito la madre), gelosie della figlia verso le nuove compagne del padre, assenze del padre. ”Mi sono sentita trascurata”, dice Martina. Ma in realtà si aspettava che il padre venisse a cercarla, anche molto prima. E quindi, visto che ora l’ha fatto, non le resta che dargli una nuova opportunità e aprire la busta. E nei saluti finali ritorna anche Saki