Chef Mariola a “Gli Europlay”, tra calcio e fornelli

Lo abbiamo incontrato per scoprire di più sull'esperienza su RaiPlay e i segreti delle sue creazioni culinarie

Chef Max Mariola
20 Giugno 2024 alle 14:26

Si puo' vedere su

Calcio, risate e... un pizzico di pepe! Ecco la ricetta vincente de "Gli Europlay- L’altra nazionale”, il programma di RaiPlay che accompagna gli Europei di calcio (fino alla finalissima del 14 luglio) con un mix di commenti, approfondimenti e... tanta simpatia. Al timone di questa allegra combriccola troviamo l’attrice e comica Michela Giraud. Ma il vero protagonista di "Gli Europlay - L’altra nazionale” è il calcio!

Ogni partita è un'occasione per conoscere meglio le squadre in gara - soprattutto quelle avversarie - attraverso i piatti tipici preparati dallo Chef Max Mariola. Lo abbiamo incontrato per scoprire di più sulla sua esperienza a "Gli Europlay", i segreti delle sue creazioni culinarie e il rapporto con il calcio.

Chef Mariola, come nasce l’idea di abbinare un pasto per la squadra avversaria?
«L’idea è stata partorita da Giovanni Benincasa con la mia complicità. Abbiamo preso spunto dalle ricette originali delle squadre rivali per poi rivisitarle e “contaminarle” con dei prodotti italiani».

C’è stato un piatto che ha trovato particolarmente difficile da realizzare o che pensa sarà complicato preparare…
«Mettere mano sulle ricette degli altri può essere complicato o facilissimo. Bisogna immedesimarsi nella mentalità culturale e gastronomica di quella nazione o nei cuochi che vogliono realizzare un piatto in un determinato contesto. Se io mangio pane catalano con il pomodoro quello spagnolo, devo immaginare di trovarmi proprio lì anche fisicamente. Allo stesso modo gli stranieri dovrebbero fare un bel salto di fantasia se pensano di poter mangiare il pane di Ercolano leggermente tostato con il prosciutto dei Nebrodi o quello di Parma».

Tra tutte le sue creazioni, qual è il piatto che ha avuto più successo?
«Quello che ha per protagonista la pasta perché di certo fa felici tutti. Cucinare solo carne o pesce, in certi contesti, è limitante perché ci sono moltissime persone che non mangiano né l’una né l’altro».

Ha mai cucinato per un calciatore famoso?
«Di recente è venuto a mangiare nel mio ristorante il centrocampista della Juventus Paul Pogba, che è stato squalificato quattro anni per doping».

Qual è la sua squadra del cuore?
«Sincerità? Io divento tifoso solo quando gioca l’Italia…».

Pensa che i calciatori siano più attenti all’alimentazione oggi rispetto al passato?
«Parto dalla premessa che, per ogni atleta, l’alimentazione è fondamentale. La preparazione fisica deve poggiarsi su un regime alimentare sano, vario e perfettamente equilibrato».

Qual è il suo pronostico per la finale? 
«Spero che arrivino finale Spagna e Italia perché sono due paesi simili anche per tradizione gastronomica. Incrociamo le dita».

E il piatto per la finale?
«Pasta di gragnano con il pomodoro (il piennolo) “schiattato” e basilico senza formaggio. Con un olio doc…».

"Gli Europlay - L'altra nazionale", programma scritto da Giovanni Benincasa, è una produzione Rai Contenuti Digitali e Transmediali. Accanto a Michela Giraud e Chef Mariola, un cast d'eccezione composto da volti noti e amati dal pubblico, tra cui Simone Carponi, esperto di segni zodiacali che analizza le affinità astrologiche tra i calciatori, la conduttrice Francesca Brienza e la content creator Martina Monti, appassionate ed esperte di calcio pronte a commentare le azioni più spettacolari, e l'ex calciatore Davide Moscardelli, che ci farà rivivere i momenti storici di questo sport. A completare il team ci sono Carlo Amleto, talento musicale e comico che anima le serate con le sue perfomance, e Mirko Matteucci, conduttore del programma "I mestieri di Mirko", che porta la sua contagiosa energia al gruppo.

Seguici