Home TvProgrammi“Cuochi d’Italia”, con Bruno Barbieri, Cristiano Tomei e Gennaro Esposito

“Cuochi d’Italia”, con Bruno Barbieri, Cristiano Tomei e Gennaro Esposito

La nuova versione del programma diventa un autentico “Campionato del mondo”. L’appuntamento con la sfida a colpi di fornelli e di ricette è a partire da lunedì 6 gennaio alle ore 19,30 su Tv8

Foto: Lo chef Bruno Barbieri alla presentazione del programma

02 Gennaio 2020 | 9:00 di Antonella Silvestri

Da cooking show nostrano, “Cuochi d’Italia” cambia veste e diventa una gara tra prodotti e sapori etnici. Ma non è l’unica importante novità. Nella nuova versione del programma che diventa così un autentico “Campionato del mondo”, il padrone di casa è Bruno Barbieri affiancato dai confermatissimi giudici, gli chef Cristiano Tomei e Gennaro Esposito. L’appuntamento con la sfida a colpi di fornelli e di ricette è a partire da lunedì 6 gennaio alle ore 19,30 su Tv8.

Se fino ad oggi abbiamo visto i “Cuochi D’Italia” affrontarsi a suon di ricette tipiche delle regioni italiane, con il nuovo anno, il talent show varca i confini nazionali per farci assaporare i migliori piatti e sapori di tutto il mondo. La nuova edizione di “Cuochi d’Italia" - una produzione originale Banijay Italia - vedrà 20 cuochi professionisti internazionali (che hanno trovato in Italia la loro nuova patria e lavorano in ristoranti che propongono ricette originarie della loro cultura gastronomica) sfidarsi con la preparazione dei piatti tipici delle loro terre raccontando i segreti della loro cucina, storia e cultura di provenienza.

Si tratta di un viaggio alla scoperta dei piatti che ormai sono entrati nella nostra cultura gastronomica, dalla paella al sushi, dall’hamburger al pollo al curry fino alle ricette più esotiche come il bibimbap coreano, il koshari egiziano e il pasticcio di aringa russo. In ciascuna puntata due cuochi che rappresentano altrettanti Paesi, si sfideranno in una doppia manche.

Le prime dieci puntate sono gare “dirette” di andata e ritorno tra due cuochi, che si confrontano prima su un piatto tipico di un Paese e poi su quello dell’altro. Al termine della sfida viene incoronato il vincitore di puntata.

Nelle successive cinque puntate, ritroviamo i vincitori del primo turno, che si affronteranno in due manche. Nella prima, il concorrente che “gioca in casa” porta un ingrediente tipico del proprio Paese, al quale i due giudici Gennaro Esposito e Cristiano Tomei aggiungono ulteriori ingredienti a sorpresa. Nella seconda, invece, sarà l’avversario a proporre, con le stesse modalità, un ingrediente simbolo della propria terra di appartenenza. Soltanto in cinque accedono al terzo turno, il sesto sfidante sarà invece ripescato.

Le semifinali, invece, prevedono due sfide dirette: i concorrenti ancora in gara cucinano un piatto del proprio Paese, scelto dai giudici. Gli chef Tomei e Esposito dovranno mettersi d’accordo e decretare la cucina straniera, protagonista assoluta, quella che saprà valorizzare al meglio la tradizione del proprio territorio.