Home TvProgrammi«Dimmidite»: Niccolò Agliardi e le storie straordinarie di persone comuni

«Dimmidite»: Niccolò Agliardi e le storie straordinarie di persone comuni

In ciascuna delle sei puntate il cantautore, reso celebre dalla colonna sonora della fiction «Braccialetti rossi» si ispirerà ai racconti della gente per scrivere altrettante canzoni

Foto: Niccolò Agliardi insieme con Chiara Galiazzo, uno dei sei ospiti speciali del programma

21 Giugno 2018 | 18:29 di Matteo Valsecchi

Le canzoni si ispirano quasi sempre alla realtà di tutti i giorni. Ed è proprio questa considerazione alla base di «Dimmidite», il nuovo programma scritto e condotto da Niccolò Agliardi che vedremo a partire da martedì 26 giugno su Raiuno in seconda serata.

In ciascuna delle sei puntate il cantautore, reso celebre dalla colonna sonora della fiction «Braccialetti rossi», raccoglierà in giro per l’Italia alcune storie straordinarie di persone comuni e a queste si ispirerà per scrivere altrettante canzoni.

Ad aiutarlo ci saranno la sua band e alcuni celebri cantanti che sono suoi amici. Sono Fabrizio Moro (vincitore dell’ultimo Festival di Sanremo in coppia con Ermal Meta), Eugenio Finardi, il rapper Emis Killa, Chiara Galiazzo, gli Zero Assoluto (alias Matteo Maffucci e Thomas De Gasperi) e L’Aura. Saranno chiamati a interpretare le sei canzoni davanti ai loro stessi «ispiratori» nell’emozionante esibizione dal vivo che concluderà ogni episodio.