Home TvProgrammi“Fatto in casa per voi”, i consigli di Benedetta Rossi

“Fatto in casa per voi”, i consigli di Benedetta Rossi

In onda ogni sabato su Food Network, ci insegna a realizzare gustose ricette con ingredienti semplici e genuini, affiancata da mamma, nonna e marito

Foto: Benedetta Rossi nella sua cucina

19 Marzo 2020 | 16:31 di Simona De Gregorio

Ancora una volta Benedetta Rossi ha aperto le porte della sua cucina per darci preziosi consigli. Nella nuova stagione di "Fatto in casa per voi", in onda ogni sabato su Food Network e prodotto da Banijay Italia, ci insegna a realizzare gustose ricette con ingredienti semplici e genuini, affiancata da mamma, nonna e marito.

Benedetta, qual è stato il primo piatto che ha imparato da sua mamma e dalla nonna?
«Nonna mi ha insegnato a fare la polenta che qui nelle Marche, dove vivo, viene stesa sulla spianatoia come fosse la base di una pizza e condita con il ragù. Da mamma, invece, ho imparato a fare gli gnocchi di patate».

E suo marito se la cava ai fornelli?
«Ogni tanto fa esperimenti, che spesso non riescono (ride). Ma devo dire che il suo riso alla cantonese è molto buono».

Quindi in famiglia vi piace provare anche le cucine etniche?
«Sì, anche se nel programma privilegiamo le ricette regionali, in cucina non mi pongo confini».

In epoca di coronavirus trascorriamo il tempo in casa. Cosa suggerisce a chi vuole approfittarne per sperimentare in cucina?
«Un ingrediente versatile è il fungo. Gli champignon si conservano in frigo una settimana e possono essere usati in tanti modi. Crudi e affettati sono ottimi per un’insalatona. Trifolati con aglio, olio e prezzemolo e con l’aggiunta di formaggio spalmabile sono un condimento per la pasta. Sempre trifolati e con la salsiccia, servono a farcire una torta salata».

E per i principianti?
«Consiglio di partire da piatti molto semplici. Basta una pasta con aglio, olio e peperoncino per imparare a cuocere la pasta al dente. Oppure una frittata. Tutti possono cucinare. Da un errore nasce un miglioramento. Come diceva mia nonna... “Nessuno nasce imparato”».