Fedez e Frank Matano ci parlano di “LOL Xmas Special”, una puntata speciale dello show

Dal 19 dicembre su Prime Video, sei star delle prime due stagioni si sfidano a colpi di gag

19 Dicembre 2022 alle 08:01

Si puo' vedere su

A Natale ogni scherzo vale! Sì, perché dal 19 dicembre è disponibile in esclusiva su Prime Video “LOL Xmas Special: chi ride è fuori”, lo speciale natalizio prodotto da Endemol Shine Italy dove “Xmas” è l'abbreviazione dell’inglese “Christmas”, Natale appunto.

A sfidarsi con gag e battute esilaranti ci sono sei tra i protagonisti più amati delle prime due stagioni: Mara Maionchi, Frank Matano, Maria Di Biase, Michela Giraud, Mago Forest e Lillo.

In un'atmosfera tipica delle Feste, valgono le regole di sempre: ognuno dovrà far ridere gli altri, trattenendo le risate. L'esperimento dura quattro ore: alla prima risata il comico è ammonito con il cartellino giallo, alla successiva riceve il cartellino rosso e viene espulso. Chi resiste fino alla fine, vince 100 mila euro da devolvere a un ente benefico.

Ne parliamo con Fedez, che torna nel ruolo di padrone di casa e giudice, e con Frank Matano, che torna in gioco dopo aver fatto il concorrente nella prima edizione e il co-conduttore nella seconda.

Ragazzi, com’è stato fare questo speciale natalizio dello show?
Fedez: «Divertentissimo. Riunirsi con gli amici delle prime stagioni è stato bello come un cenone delle Feste».
Matano: «Per me è stato come ripetere l’esame di maturità: quando lo hai finito pensi “non lo rifarò mai più”. Invece ho rivissuto la stessa tensione: far ridere senza ridere è complicatissimo».

Domanda per Fedez: Frank è migliore da concorrente o conduttore?
Fedez: «Frank è polivalente. Fa ridere qualsiasi cosa faccia».

E per Frank: Fedez potrebbe fare il concorrente tra i comici?
Matano: «Secondo me sì. Sarebbe bravissimo, perché non ha peli sulla lingua ed è super concentrato: saprebbe trattenere le risate a lungo».

Chi è passato dall’altra parte c’è: Mara Maionchi (nella prima stagione conduceva con Fedez). Come se l’è cavata?
Matano: «Mamma mia, ha giocato perfettamente. E dire che ha una risata generosa e io conoscevo i suoi punti deboli. Eppure ha una tempra incredibile, resiste, ed è stata esilarante».
Fedez: «Bravissima, una cosa pazzesca. Ha iniziato bene, è partita col botto».

Lo speciale natalizio dura quattro ore anziché sei. Avete riscontrato differenze di tattica?
Fedez: «Il ritmo del gioco è più concentrato: i concorrenti si studiano meno e si sparano le cartucce migliori quasi subito».
Matano: «Sì, sì viene catapultati lì dentro, nell’occhio del ciclone. Però c’è tutto il tempo di soffrire!».

Nella stanza di controllo c’è qualche nuovo pulsante a sorpresa?
Fedez: «Sì, tutti i pulsanti sono a tema “natalizio”».
Matano: «Senza fare spoiler, ma solo come esempio, vi dico che a un certo punto parte una “tecnologia” e sembra che Mara parli attraverso un alce».

L'atmosfera natalizia rende tutto più buffo?
Fedez: «Esattamente».
Matano: «Sembra la casetta di Babbo Natale con sei pazzi dentro che si comportano in modi assurdi».

A casa, che cosa vi piace del clima delle Feste?
Fedez: «Tutto, io sento moltolo spirito natalizio. Lo vivo con i miei figli e mi sembra di tornare bambino, è un flashback sull’infanzia».
Matano: «A me piacciono le tavolate con i parenti: c'è quello che cerca di far ridere tutti e non ci riesce, quello che arriva già ubriaco… (ride)».

Alle decorazioni dell’albero ci pensate voi?
Fedez: «Non è proprio la mia specialità».
Matano: «Neanche la mia. Quando ero piccolo, lo faceva mia madre. Da ragazzo, abitavo con altri studenti fuori sede e l’albero non lo compravamo proprio. Però ora che ho casa con la mia compagna mi allenerò e imparerò a decorarlo anch'io».

C’è un film di Natale che riguardate ogni anno?
Fedez: «Non ho dubbi: “Mamma, ho perso l’aereo”».
Matano: «Concordo, è tradizione: per noi bimbi degli Anni 90 è la commedia delle Feste che si è cristallizzata per sempre nella memoria».

Che regalo vorreste ricevere da Babbo Natale?
Fedez: «Ho già tutto quello che si possa desiderare. Non chiedo altro. Se i miei figli stanno bene, io sto bene».
Matano: «Io vorrei mille cuccioli di labrador da coccolare, ma solo per il giorno di Natale. E già provvisti di mille ciotole, che poi pulirei io, prima di restituirli».

Condurrete insieme la terza edizione di “LOL”, in arrivo nel 2023 con un cast d’eccezione: Herbert Ballerina, Fabio Balsamo, Luca Bizzarri, Cristiano Caccamo, Paolo Cevoli, Marta Filippi, Nino Frassica, Paolo Kessisoglu, Brenda Lodigiani e Marina Massironi. Chi di loro vi ha stupito di più?
Matano: «Nino Frassica, un mito assoluto per me».
Fedez: «A me stupisce il fatto che ogni edizione sia completamente diversa. Non si ripetono mai le stesse dinamiche, le stesse gag».
Matano: «A ogni edizione c’è più “ansia”. Ai comici in gara consiglio di non riguardare le stagioni precedenti: meno si studia, meglio è».

Cosa farete per iniziare l’anno di buon umore?
Fedez: «Riposo. A casa. Con la mia famiglia».
Matano: «Iniziare a lavorare sulla seconda edizione del mio programma comico “Prova prova sa sa”. Sarà garanzia di tante risate».

Scambiatevi gli auguri.
Matano: «Caro Fede, ti auguro di ricevere il regalo di Natale che desideri, perché è difficile farti i regali. E la notte di Natale sogna noi due nella “control-room” di “LOL 3”, così ridi nel sonno».
Fedez: «Caro Frank, ti auguro di prendere il mio posto!».

Seguici