Home TvProgrammiForum: arriva il nuovo giudice Gianfranco D’Aietti

Forum: arriva il nuovo giudice Gianfranco D’Aietti

È ufficiale: tra pochi giorni il “banco” dei giudici di Forum si arricchirà di un nuovo nome che, in realtà, non è un volto nuovissimo della trasmissione condotta da Barbara Palombelli perché in passato ha già indossato la toga in due puntate

Foto: Gianfranco D’Aietti

14 Febbraio 2019 | 14:52 di Simona De Gregorio

È ufficiale: tra pochi giorni il “banco” dei giudici di Forum (e de Lo sportello di Forum) si arricchirà di un nuovo nome. Si tratta di Gianfranco D’Aietti, che, in realtà, non è un volto nuovissimo della trasmissione condotta da Barbara Palombelli perché in passato ha già indossato la toga in due puntate. Andato in pensione dopo aver trascorso 44 anni anni nelle aule di diversi tribunali, oggi è docente universitario a Pavia.

Giudice, come si prepara a questa avventura televisiva?
«Sono contento che mi abbiano chiamato. Mi mancava il mio lavoro, il contatto diretto con le persone. Grazie a questa opportunità posso continuare a fare ciò che mi piace».

Lei che tipo di giudice è?
«Ci sono tante modalità per svolgere il ruolo di magistrato. Io ho sempre cercato di mediare tra le diverse esigenze delle due parti in causa, senza avere alcun pregiudizio iniziale».

Molte delle cause trattate a Forum riguardano il diritto di famiglia. Si sente pronto?
«Nella mia lunga esperienza mi sono occupato anche di questo ambito, che certamente è molto delicato. Separazioni, affido dei figli, assegni familiari... sono tutte questioni che stravolgono l’esistenza delle persone coinvolte. Sono cause spinose dove il magistrato deve svolgere anche un ruolo da psicologo per arrivare a una conciliazione. Ma raggiungere questo obiettivo è il compito del giudice e lo svolgerò al meglio anche a Forum».

Non la preoccupa doverlo svolgere davanti a milioni di spettatori?
«No, non ho soggezione delle telecamere. Anzi direi che mi diverte l’idea di avere un vasto pubblico che starà ad ascoltare le mie decisioni».

Oggi in tv la figura del giudice ha sempre più successo, soprattutto grazie ai talent.
«Noi magistrati gestiamo le controversie tra due parti e stabiliamo a quale parte dare ragione. I giudici di trasmissioni tipo X Factor o MasterChef sono “esaminatori”, chiamati a valutare la qualità di determinate performance, ma non a stabilire chi ha torto e chi ha ragione».