Sanremo 2021

Gemma Galgani: «A “Uomini e donne” sconfiggerò la sfortuna»

La dama più famosa dello show di Maria De Filippi si racconta a Sorrisi, tra amori andati male e nuove speranze

Gemma Galgani
11 Febbraio 2021 alle 09:08

La dama più famosa, Gemma Galgani, si racconta sempre con sincerità anche quando le cose non vanno per il verso giusto. Per molti spettatori di “Uomini e donne” è una vera amica: nel nostro incontro abbiamo condiviso in confidenza, tra delusioni, sentimenti e emozioni, una stagione ricca di colpi di scena. Finora per lei non è stata un’annata fortunata in amore, ma nel “gioco delle coppie” di Canale 5 si è distinta (come sempre) per audacia e forza d’animo.

Gemma, ci dica subito come sta.
«Nonostante i nuovi incontri non stiano andando a buon fine, bene. Malgrado tutti questi uomini insicuri che mi ritrovo davanti, non perdo la speranza di riuscire prima o poi a trovare il vero amore».

L’ultimo cavaliere nell’ordine di tempo, Maurizio Guerci, l’ha lasciata di stucco.
«Ho la sfortuna di incrociare nel mio cammino uomini molto diversi tra loro, ma che purtroppo spesso non hanno l’unica cosa che cerco davvero: la trasparenza».

Tina Cipollari la accusa di avere troppe pretese.
«Voi che mi seguite sempre lo sapete, io sono una donna molto presente nella vita di chi frequento. Mi preoccupo per questi uomini. Ma quando è il loro momento di preoccuparsi per me, fanno sempre dieci passi indietro».

Forse corre troppo in amore?
«Sono impavida, mi butto a capofitto nelle situazioni senza paura. È un difetto? Non voglio la luna, mi creda. Vorrei solo condividere un tramonto, dei momenti insieme, trovare un po’ di felicità».

Ha capito in questi anni qual è il suo uomo ideale?
«A livello estetico non ho un tipo particolare di uomo. In fondo a tutti sarà capitato di trovare amori più sinceri quando è dominante non la bellezza del partner ma la complicità. Vorrei finalmente uscire da qui con gli occhi che brillano d’amore per un uomo, come a tanti è già capitato».

L’ultima volta che le abbiamo visto davvero brillare gli occhi per un uomo è stato con Nicola Vivarelli.
«È curioso perché con lui non c’è stato mai nulla di concreto. Nonostante i mille problemi e le discussioni avute durante la nostra frequentazione, abbiamo ritrovato una dimensione di affetto prima della sua partenza, quando, dopo la prima emergenza sanitaria, è tornato a fare l’ufficiale di Marina. Il nostro ultimo ballo ci ha riconciliato. Mi scusi se uso metafore nautiche, parlando di lui mi viene facile, ma è stato il mio primo mare calmo dopo un periodo di burrasca. I suoi valori mi hanno conquistato».

Ascoltarla è come leggere un romanzo d’amore.
«È il mio modo di vedere la vita».

Che idea si è fatta di Davide e Sophie, i tronisti rimasti che come sappiamo sono prossimi alla scelta?
«Sono “troni” molto belli i loro, per motivi diversi. Davide nel tempo ha mostrato un attaccamento alla famiglia prezioso. Credo sia un bel messaggio da dare in tv: lui è un uomo dolce dall’animo puro, così come le sue corteggiatrici. Sophie è incredibile, nonostante la giovane età provo grande ammirazione per la sua determinazione e il suo carattere. Sto notando negli ultimi anni avvicinarsi al programma e alla tv una generazione di giovani che mi fanno sperare in un futuro migliore».

Si riferisce anche ai ragazzi di “Amici”? Sui social non perde una puntata di questa nuova edizione.
«Ho sempre seguito il talent, ma oggi con un occhio di riguardo in più per il ritorno del musical in trasmissione. Mi sento un po’ orfana in questi mesi: fino allo scorso 6 marzo ero direttrice di sala a Torino e poi ci hanno dimenticati, la politica in primis. Per fortuna c’è Maria: cerco conforto in questo talent che dà spazio a un’arte di cui sono appassionatissima. Mi emoziona vedere l’impegno di questi giovani entusiasti e di talento».

Tra pochi giorni arriva la sua festa, San Valentino.
«Anche se in questo periodo sarei più adatta a San Faustino, la giornata dei single, non vedo l’ora che arrivi ogni anno. In fondo chi crede così tanto nell’amore ha comunque qualcosa da celebrare, no? Ecco, spero di poterlo vivere in modo speciale, magari con una persona che possa contraccambiare le mie attenzioni. Parlo sempre di amori da favola, ma in realtà voglio solo una storia normale».

Gianni Sperti per i suoi 71 anni ha detto: «Per arrivare alla sua età come ci è arrivata lei, c’è chi ci metterebbe la firma». E spesso ha ribadito che le sue storie riescono sempre ad appassionare.
«Mi ha fatto tanto felice sentirlo dire da lui. Sa quali sono i miei fan più appassionati? I giovani. Sembra incredibile ma sono proprio loro a raccontarmi, più delle mie coetanee, le loro tribolazioni e a condividere con me le loro delusioni. Io sono la dimostrazione vivente che l’amore non ha rughe».

Seguici