Home TvProgrammiGerry Scotti conduce il «Concerto di Natale»

24 Dicembre 2017 | 11:40

Gerry Scotti conduce il «Concerto di Natale»

La sera della vigilia di Natale, su Canale5 andrà in onda il celebre concerto, che per il suo 25° anniversario torna in Aula Paolo VI, sotto il Patrocinio della Congregazione per l’Educazione Cattolica.

 di Angelo De Marinis

Gerry Scotti conduce il «Concerto di Natale»

La sera della vigilia di Natale, su Canale5 andrà in onda il celebre concerto, che per il suo 25° anniversario torna in Aula Paolo VI, sotto il Patrocinio della Congregazione per l’Educazione Cattolica.

24 Dicembre 2017 | 11:40 di Angelo De Marinis

Domenica 24 dicembre, sera della Vigilia di Natale, Gerry Scotti condurrà, in prima serata, su Canale 5, il Concerto di Natale, che per il suo 25° anniversario torna in Aula Paolo VI, sotto il Patrocinio della Congregazione per l’Educazione Cattolica.

 Nella suggestiva cornice della Sala Nervi si esibiranno molti artisti del panorama musicale italiano e internazionale. Tra questi: Annie Lennox, Patti Smith, Noa, Imany, Joaquín Cortés, Lola Ponce, Hevia, Al Bano, Alex Britti, Suor Cristina, Gigi D’Alessio, Fabio Armiliato, Giò Di Tonno, Andrea Griminelli, Syria, Cheryl Porter & Hallelujah Gospel Singers, Art Voice Academy, il Piccolo Coro di Piazza Vittorio. Gli artisti saranno accompagnati dall’Orchestra Sinfonica Universale Italiana, diretta dal Maestro Direttore e Concertatore Renato Serio.

Il tema del Concerto sarà ancora una volta la promozione di una cultura dell’incontro per costruire la pace, attraverso artisti di ogni nazione, cultura, religione, espressione musicale: l’evento è promosso dalla Fondazione Don Bosco nel Mondo, l’organismo della Congregazione Salesiana che si occupa di reperire risorse per sostenere i progetti dei missionari salesiani nei quattro angoli della terra. Ma quest’anno il Concerto sostiene anche l’attività della Fondazione Pontificia Scholas Occurrentes, un’istituzione cara a Papa Francesco che l’ha creata per promuovere nelle scuole pubbliche e private di tutto il mondo la cultura dell’incontro per la pace attraverso l’educazione.

Il progetto proposto dalla Fondazione Don Bosco è rivolto alla liberazione dei bambini che in Congo lavorano in condizioni di semischiavitù per l’estrazione del coltan, il minerale necessario per la costruzione dei computer e degli smartphone. Il progetto sul quale richiama l’attenzione la Fondazione Scholas è finalizzato al contrasto del cyber bullismo attraverso l’educazione dei gestori e degli utenti ad un uso corretto degli strumenti di comunicazione elettronica e informatica.