Home TvProgrammiGli speciali di Canale 5 e Rai1 dedicati a Mike Bongiorno

Gli speciali di Canale 5 e Rai1 dedicati a Mike Bongiorno

L'8 settembre 2019 saranno passati dieci anni dalla scomparsa del grande conduttore che ha fatto la storia della tv italiana. Ecco tutti gli appuntamenti in tv per ricordarlo

Foto: Mike Bongiorno con Sabina Ciuffini a Rischiatutto nel 1974

05 Settembre 2019 | 10:00 di Redazione Sorrisi

La tv ricorda Mike Bongiorno. Inizia Canale 5 giovedì 5 settembre con una puntata di "Paperissima Sprint"  dal titolo "Paperissima Sprint Superspecial Mike" con le sue celebri gaffe, le battute, lo stile, l’indimenticabile lite con Vittorio Sgarbi e la conduzione di Paperissima Sprint nel 2001. A seguire, "Maurizio Costanzo Show - Speciale Allegria": sul palco, tra gli altri, Pippo Baudo e Sabina Ciuffini, nella foto qui sopra con Mike a Rischiatutto nel 1974.

• 10 anni senza Mike Bongiorno, la moglie Daniela: «Quanto mi manca la sua ALLEGRIA»

Il 7 settembre su Raiuno va in onda alle 16.45 il film "Totò lascia o raddoppia". Alle 20.35 Fiorello, intervistato da Vincenzo Mollica, racconta il suo amico Mike. A seguire, gli speciali di "Techetechete’ superstar" e di "Porta a porta", con Daniela Bongiorno ospite.

Sempre il 7, Mediaset omaggia Mike Bongiorno intitolandogli lo storico Studio 7 di Cologno Monzese (MI). Su Canale 5, a partire dalle 13.45 e per la prima serata del Mike Day, vedremo il meglio dei suoi show da "La ruota della fortuna" a "Bravo Bravissimo" e lo speciale "Caduta libera Grazie Mike" di Gerry Scotti, in cui giocheranno alcune delle conduttrici che, negli anni, hanno affiancato Mike nei suoi innumerevoli successi tv.

Domenica 8 in seconda serata va in onda lo speciale Tg5 "Insuperabile Mike" con il figlio Michele, Piero Chiambretti, Paolo Bonolis e tanti altri amici.

Così lo ha ricordato Fiorello il giorno dei funerali

Grande amico, compagno di lavoro in tv e in tanti spot pubblicitari, il 12 settembre 2009, davanti a migliaia di persone accorse in piazza del Duomo a Milano per i funerali di Stato del conduttore, Fiorello ricordò Mike così: «Ho pensato tutta la notte a questo momento, alle parole giuste. Se Mike potesse parlare, ora mi direbbe: “Bravo, hai messo la cravatta”. Vorrei dire qualcosa sul mio compagno di giochi, sì, perché io e lui giocavamo. Sarebbe stato felice di tutto questo affetto, di vedere tutti voi qui, le autorità, soprattutto il Duomo di Milano tutto per lui. Sarebbe stato felice e lo è, felice. Il mio pensiero in questo momento va alla Daniela, come la chiamava lui, “la” Daniela. Su ogni cosa mi diceva sempre: “Alla Daniela questo non piacerebbe”, oppure “La Daniela sarebbe d’accordo”. E un pensiero va a Nicolò, Michele, Leonardo, che dovranno affrontare la vita senza la presenza fisica del papà. Ma lui ci sarà sempre e indicherà loro la strada da seguire. E la indicherà anche a me, ai suoi amici, ai colleghi. E vorrei chiudere con una battuta, perché a Mike piaceva tantissimo ridere. Magari in tv era compassato, perfetto. Però faceva battute pazzesche, era lui che faceva ridere me. Oggi secondo me avrebbe detto questo: “Hai visto? Mi han dato il Duomo
di Milano. A Baudo non l’avrebbero mica dato, eh?”».

Milano gli ha dedicato una via e tanti progetti

Nel 2015 Milano ha inaugurato “via Mike Bongiorno” nella zona di Porta Nuova, il quartiere moderno dei grattacieli. «Il posto perfetto perché Mike era nato a New York ed era proiettato verso le cose nuove» ricorda la moglie Daniela. «Milano per lui ha fatto un'eccezione dato che per legge (la n. 1188 del 23 giugno 1927, ndr) devono passare almeno 10 anni dalla morte per poter intitolare una strada o una piazza a una persona. Da ora in poi potranno farlo altre città, quindi. Ma Mike era legato alla sua Milano e il sindaco Beppe Sala si è detto disponibile a dedicargli anche un museo della tv». Intanto la Fondazione Mike (www.fondazionemike.it), che ha già realizzato vari progetti per i giovani nel quartiere di Gratosoglio, ora continua a sostenere i ragazzi di talento con difficoltà economiche attraverso borse di studio. Per partecipare alla nuova raccolta fondi attiva dal 6 al 10 settembre 2019, basta chiamare o mandare un sms al numero 45505 e donare 2 o 5 euro.