Home TvProgrammi“I fatti vostri”, Roberta Morise: «Sono in missione per portarvi un sorriso»

“I fatti vostri”, Roberta Morise: «Sono in missione per portarvi un sorriso»

Abbiamo parlato con l'ex professoressa de "L’eredità" che da due anni affianca Giancarlo Magalli nel programma di Raidue

Foto: Roberta Morise

30 Aprile 2020 | 10:35 di Antonella Silvestri

È nel cast di "I fatti vostri" da due anni e mai come in questo travagliato periodo porta un sorriso a casa degli italiani. «Con quale spirito vado in trasmissione? Ogni mattina cerco di farmi forza. Sento mia mamma Lina, mia sorella Mariana o il mio amato nipotino Giovanni, e torno di buonumore, lo stesso che cerco di trasmettere ai nostri telespettatori, anche se ammetto che non è sempre facile» racconta Roberta Morise, ex professoressa de "L’eredità" (secondo il gossip nuovo amore di Eros Ramazzotti) e ora al fianco di Giancarlo Magalli su Raidue in uno studio vuoto e senza orchestra.

Quali precauzioni usa quando va in Rai per la diretta de "I fatti vostri"?
«Da questo punto di vista mi ritengo fortunata, perché abito non molto lontano dagli studi di via Teulada 66 da cui va in onda il programma. Ogni mattina, “armata” di mascherina, guanti monouso e rispettando la distanza di sicurezza con le persone che posso eventualmente incontrare durante il tragitto, esco a piedi e dopo pochi minuti sono già a lavoro!».

Come si svolge la sua giornata ai tempi del coronavirus?
«Sveglia molto presto, intorno alle 6. Dopo aver fatto colazione e aver dedicato un po’ di tempo alla cura del corpo, esco per andare a lavoro. Subito dopo la diretta, torno ovviamente a casa. Il mio pomeriggio è così scandito: pranzo leggero, un po’ di zapping televisivo dopodiché il pomeriggio studio il copione della puntata del giorno dopo de I fatti vostri. Dopo aver finito, cerco di allenarmi con qualche esercizio di fitness e poi provo a staccare un po’ la spina videochiamando parenti e amici, magari facendo contemporaneamente le pulizie di casa… Poi mi dedico alla cena e subito dopo o guardo un bel film oppure rivedo video legati a qualche mia esibizione canora».

Per ovvie ragioni, in questo periodo sono chiusi i saloni dei parrucchieri e i centri estetici. Lei come fai a essere sempre così bella?
«Devo ammettere che trucco e parrucco sono sempre state la mia passione. Certo, in questo periodo, come tutte, sono costretta a fare a meno del mio parrucchiere di fiducia ma fortunatamente riesco a cavarmela. E devo riconoscere che il risultato finale, per fortuna, mi soddisfa…».

I suoi familiari vivono in Calabria. Immagino che sentirà ancora di più la loro mancanza.
«La mia famiglia vive a Cirò Marina, dove sono nata. Come tutti, sono molto preoccupata, ma allo stesso tempo sono consapevole del fatto che, come me, seguono tutte le regole per venire fuori da questo dramma il prima possibile. E poi non c’è giorno in cui non li senta. Loro sono le persone più importanti della mia vita, rappresentano la forza delle mie radici».

I fatti vostri si conferma ogni anno uno dei programmi più seguiti dal pubblico. Merito dei conduttori e di cosa altro?
«Di tutta la squadra, meravigliosamente capitanata da un uomo che ha fatto la storia della televisione italiana come Michele Guardì. Anche in questo momento di emergenza, con passione e senso del sacrificio, ciascuno di noi si sta impegnando al massimo per confezionare puntate interessanti che, oltre ad aggiornare sull’emergenza in corso, riescono in parte anche a far distrarre il pubblico a casa».

Lei è una delle conduttrici con cui Giancarlo Magalli sembra andare più d’accordo. Come si sente?
«Mi sento molto fortunata ad aver avuto l’opportunità di poter lavorare con Magalli, un professionista generoso a cui non smetterò mai di dire grazie. È una persona rispettosa, cordiale e protettiva. Mai un litigio, tra noi c’è sintonia perché è un professionista serio e altruista Come il maestro Guardì, mi ha accolto in questa grande famiglia con grande calore».

Dopo che sarà finita questa emergenza, quali progetti le piacerebbe portare a termine?
«Spero di continuare a far parte della famiglia de "I fatti vostri" e, allo stesso tempo, mi piacerebbe cimentarmi anche con un nuovo progetto legato a un’altra delle mie passioni: la musica. In passato ho inciso un album e credo che oggi, con maggiore maturità e consapevolezza, per me affrontare un’esperienza discografica sarebbe ancora più stimolante».