Home TvProgrammiIl sabato di Fiorello con il meglio dello show “Viva RaiPlay!”

Il sabato di Fiorello con il meglio dello show “Viva RaiPlay!”

«Ho scelto di tornare in tv perché noi artisti dobbiamo continuare a intrattenervi»

Foto: Fiorello

24 Marzo 2020 | 11:09 di Giusy Cascio

lo spettacolo deve continuare e Fiorello non si tira indietro: da sabato 21 marzo è arrivato “Il meglio di Viva RaiPlay! #iorestoacasasuraiuno”, in onda ancora il 28 marzo e il 4 aprile in prima serata su Raiuno, con i momenti più belli della trasmissione lanciata lo scorso autunno su RaiPlay (www.raiplay.it).

«Noi dello spettacolo dobbiamo continuare a intrattenere, qualunque cosa accada» ha detto il conduttore in collegamento da casa sua a “La vita in diretta” il 20 marzo, mostrando la sua tenuta casalinga: pantaloncini da ginnastica e baffetti. «In 60 anni, che compirò fra poco (il 16 maggio, ndr), non ho mai visto niente del genere. Una cosa così brutta, che ha limitato la nostra libertà» .

Riferendosi all’emergenza coronavirus, Fiorello ha spiegato il suo impegno: «Vedo cose terribili da Bergamo, dagli ospedali. Ma proprio per questo non ci dobbiamo fermare. Mi fa male il braccio per tutte queste dirette Instagram, ma dobbiamo fare di tutto perché la gente non pensi alla situazione. Lo faccio anche per chi mi critica via web: se mi insulta mentre sono online ho svolto il mio compito, perché in quel momento non stava pensando alla situazione, ma a insultare me».

Il pensiero è alle famiglie, agli anziani: «Mia mamma vuole essere autonoma e vive da sola, ma noi siamo quattro fratelli e a turno andiamo a vedere di cosa ha bisogno. Con tutte le precauzioni possibili… Io metto la mascherina, poi sopra la mascherina il foulard e in più il casco integrale, la saluto, poggio la cassetta con l’acqua e vado via. L’ho dotata di smartphone con FaceTime per fare le videochiamate».

Con la sua consueta simpatia, insomma, Fiorello si è mostrato uno di noi “reclusi”, con le ansie da pandemia. Ma sulla sua, di ansia, ha scherzato: «È la prima volta che vado in onda il sabato sera, ma non sto in ansia perché il programma l’ho già fatto e lo vedo anche io da casa in tv!». Insieme all’invito a guardare lo show, tra monologhi, duetti musicali e gag con gli ospiti fissi (il maestro Enrico Cremonesi, i Gemelli di Guidonia, i ballerini di Urban Theory e Vincenzo Mollica in versione pupazzo), Fiore ha rilanciato l’appello a non uscire per proteggersi dai contagi: «Lo dico a quelli che non ci ascoltano perché vanno fuori: il weekend è pericoloso, soprattutto se fa bel tempo. Stiamocene a casa!».