Home TvProgrammiIlary Blasi: «Col calcio me la cavo… ma preferisco il rock»

Ilary Blasi: «Col calcio me la cavo… ma preferisco il rock»

«Ho studiato per i Mondiali e ora mi scatenerò a suon di note. Poi mi aspettano Le iene e il GF Vip, ma lì c’è poco da prepararsi: conta solo l’istinto». La regina di «Balalaika» parla del «Wind Summer Festival» e già pensa agli impegni della prossima stagione. E a quelli con Totti

Foto: Ilary Blasi è sposata con l’ex calciatore e dirigente della Roma Francesco Totti ma tifa Lazio. La coppia ha tre figli: Cristian, Chanel e Isabel

12 Luglio 2018 | 11:00 di Paolo Fiorelli

L’ultima volta che avevo incontrato Ilary Blasi, lei giurava di non intendersi di calcio e che quella «materia» la lasciava volentieri a suo marito Francesco Totti. E allora come mai proprio lei è stata la rivelazione tv dei Mondiali? A «Balalaika», nei panni di padrona di casa, infatti, non si limita a intrattenere ospiti e spettatori con la sua verve, ma si lascia andare a vari commenti tecnici con gli esperti in studio. Urge un supplemento di indagine... «E va bene, ho fatto un po’ di compiti a casa» confessa Ilary «ma adesso non esageriamo, mi sento comunque un pesce fuor d’acqua. Fortunatamente lo stesso vale per Belen. Ogni tanto, tra una discussione sul Var e una sul fuorigioco, ci lanciamo silenziosi sguardi di incoraggiamento. Sa, solidarietà femminile...».

Veramente i maligni dicevano che due primedonne per un solo programma sarebbero state troppe.
«Ma se con Belen ci intendiamo anche senza parole. L’ho pure baciata!» (nel 2017 durante una puntata del «Grande Fratello Vip», ndr). 

E gli altri ospiti? Chi l’ha sorpresa di più?
«Alberto Brandi e Monica Bertini sono due pozzi di scienza. Diego Abatantuono e il Mago Forest hanno messo su un ping pong di battute che mi fa morire dal ridere. Ma la vera sorpresa è stato Fabio Capello. Me lo immaginavo un “sergente di ferro”, invece ha capito lo spirito dello show ed è stato al gioco tirando fuori il suo lato spiritoso».

Ma lei si è appassionata alle partite?
«Oddio, già seguo poco il calcio, se poi non gioca neppure l’Italia...».

Può sempre tifare per un altro team. Chi sceglie?
«Qual è la squadra più forte del mondo?».

Non saprei... la Francia?
«Ecco, allora tifo Francia. Mi piace vincere facile».

Neppure il tempo di finire con «Balalaika» che è già in tv con il «Wind Summer Festival». Estate piena, eh?
«Solo un pochino più del solito».

È per questo che ha saltato una puntata di «Balalaika» e ha raggiunto Francesco a Mykonos? Sui social è stata criticata.
«Era una pausa concordata da tempo, non c’era nessun mistero da svelare. Tanto è vero che siamo stati noi a postare la foto».

Ma lei preferisce l’adrenalina dello sport o il divertimento della musica?
«Sul palco del “Wind Summer Festival” mi sono divertita parecchio».

Il primo disco che ha comprato?
«Sa che non ho mai comprato un disco... Di solito me li regalano».

Che musica ascolta?
«Pop italiano. I miei preferiti sono Gianna Nannini e Zucchero. Li ho conosciuti al “Festivalbar” e sono andata ai loro concerti. Lì, se c’è da scatenarsi, mi scateno».

E adesso in vacanza dove andrà? Ancora in Grecia?
«No, noi agosto lo passiamo a Sabaudia. Ci sono affezionata, i miei figli praticamente sono cresciuti lì. E poi dove lo trovo un altro posto che mette insieme mare, lago e montagna?».

Parliamo della prossima stagione, che la vedrà impegnata con «Le iene» e il «GF Vip». Primo appuntamento in calendario?
«A inizio settembre per registrare lo spot del “GF”. Poi tutto il resto».

Dei due programmi qual è che richiede più preparazione?
«Sicuramente il “GF”. Anche perché a “Le iene” sono una veterana. Ho fatto più edizioni di tutti, compresi Luca e Paolo, e ormai mi sembra di lavorare nel salotto di casa mia. Invece il “GF” è una macchina complicata e soprattutto imprevedibile: puoi provare quanto vuoi, ma “provi sul nulla”. Quello che conta è adattarsi con prontezza alle reazioni dei protagonisti».

Lei ci riesce benissimo.
«È un programma che amo perché mi piace la spontaneità, lo spettacolo delle emozioni che nascono sul momento, in diretta. Farei volentieri pure la concorrente».

Allora ci promette che la prima edizione in cui non sarà alla conduzione sarà tra i partecipanti?
«Adesso non esageriamo, devo “sta’ dietro” a tre-figli-tre, mancare da casa per due o tre mesi non è mica uno scherzo. Ci penserei, ecco».

Si parla anche di una sitcom che dovrebbe chiamarsi «Casa Totti», con lei e Francesco protagonisti.
«Veramente se ne parla tutti gli anni».

Magari questo è l’anno buono.
«Magari!».

Comunque deve convincere Francesco a fare tv, ha una carica di simpatia straordinaria. Lei dove lo vedrebbe meglio? In una fiction, in un reality o in uno show?
«Da nessuna parte. Francesco ha un altro lavoro e la sua simpatia me la tengo per me».

Dica la verità, è lui il maestro con cui ha studiato calcio per «Balalaika»! E adesso chi darà consigli a chi? A casa parlate spesso di sport?
«Mai. Con Francesco uso altri argomenti. Più convincenti...».