La scienza di Alberto Angela con la seconda stagione di “Noos”

Su Rai1, grande divulgazione con esperti e documentari. Ospite della prima puntata Russel Crowe

26 Giugno 2024 alle 17:37

Riparte su Rai1 il cammino di Alberto Angela nell’infinito mondo dei saperi. Giovedì 27 giugno torna in prima serata, per sette puntate, l’appuntamento con “Noos - L’avventura della conoscenza”. Per il programma di divulgazione (prodotto da Rai Cultura) che ha raccolto l’eredità dello storico “Superquark” di Piero Angela, questa è la seconda stagione e l’impianto della trasmissione è sostanzialmente confermato. Ospite della prima puntata è Russell Crowe, l’indimenticabile "Maximus" del "Gladiatore", che con lo sfondo del Colosseo parlerà con Alberto Angela del suo rapporto con Roma, tra archeologia e cinema. «L’incontro con Russel Crowe è stato un momento unico» ha detto Angela «Ho avuto modo di parlare non solo con un attore di grandissimo livello ma anche di scoprire un uomo pieno di interessi e passioni che si e’ aperto in un bellissimo racconto di vita».

Alberto Angela ci accompagnerà da un super tecnologico studio immersivo: lo vedremo “entrare”, insomma, nelle immagini di altissima qualità di ambienti naturali e tecnologici. Ad Alberto, poi, il compito di dirigere una “orchestra” di contributi che vanno dai classici documentari dedicati alla natura agli interventi di una bella squadra di esperti ospiti.

Tra questi ritroveremo l’astronauta Samantha Cristoforetti, che ogni settimana ci porterà lungo i confini della esplorazione spaziale. Allo scrittore Carlo Lucarelli, invece, il compito di approfondire grandi enigmi legati alla scienza e alla investigazione. Presente in ogni puntata anche l’amatissima Paola Cortellesi: presterà la voce a un personaggio di animazione che racconta la storia e l’evoluzione della scrittura. Al divulgatore scientifico Massimo Polidoro, invece, toccherà l’impegno di “istruirci” su una delle più perverse evoluzioni del mondo dell’informazione: la proliferazione delle fake news, le notizie fasulle.

Tra i volti nuovi di questa stagione di “Noos” (parola che in greco antico significa “intelletto”) troveremo Gabriel Zuchtriegel, direttore del Parco archeologico di Pompei: grazie a lui poseremo lo sguardo sul nostro passato attraverso l’archeologia.

Seguici