Home TvProgrammi“Linea blu” torna con Donatella Bianchi che consiglia le mete per la primavera

“Linea blu” torna con Donatella Bianchi che consiglia le mete per la primavera

Puntualmente, torna come da consuetudine il programma che ci porta alla scoperta dei mari e delle coste più suggestivi della nostra penisola

Foto: Donatella Bianchi conduce "Linea blu"

12 Aprile 2019 | 09:00 di Simona De Gregorio

Puntualmente, torna come da consuetudine "Linea Blu". L’appuntamento con il programma che ci porta alla scoperta dei mari e delle coste più suggestivi della nostra penisola è per sabato 13 alle 14 su Raiuno. E alla conduzione ritroviamo Donatella Bianchi.

Donatella, da un po’ di anni dedicate la prima puntata alla Sardegna. Come mai?
«Per due motivi. Cerchiamo di valorizzare il sud d’Italia e le isole, che offrono tantissime realtà da esplorare. E poi quest’anno combattiamo contro l’incognita del meteo, ma la Sardegna ci ha regalato un clima ideale».

Questa edizione è speciale: Linea Blu compie 25 anni. Qual è il motivo della sua longevità?
«L’affetto del pubblico. Questo è un programma al servizio del mare, che tutti amano e che ci sorprende continuamente. In Linea Blu si rispecchiano tutti coloro che apprezzano la natura e che portiamo in luoghi magici».

Siamo entrati in primavera e a ridosso della Pasqua. Quali mete consiglia per i fine settimana e i ponti?
«Eviterei assolutamente le destinazioni troppo affollate. Sceglierei un’isola piccola come Linosa, nelle Pelagie. In alternativa andrei a visitare la Gallura o l’Iglesiente in Sardegna. Un’ottima scelta sono anche le località di mare da cui si possono raggiungere facilmente parchi e oasi protette, come l’Oasi di Orbetello, San Rossore vicino a Pisa e Torre del Cerrano in Abruzzo».

E per chi non ama il mare?
«Per una pausa rilassante consiglio i centri termali in alta quota, come Bormio: è fantastico immergersi in una piscina riscaldata all’aperto circondati dalle montagne e dai residui di neve».

Lei di tempo per il relax ne avrà poco: oltre a essere presidente del Wwf, è da poco stata nominata presidente del Parco delle Cinque terre...
«Già, sono molto lusigata di questa nomina, visto che sono nata e cresciuta a La Spezia. Anche se non sarà facile conciliare tutti gli impegni».

Rinunciare a Linea Blu?
«Mai! È un’esperienza faticosa ma straordinariamente appagante».