Melissa Satta è la padrona di casa di “Goal Deejay”

La rubrica di Sky Sport va in onda ogni venerdì, a partire dal 30 settembre

Melissa Satta a "Goal Deejay"
29 Settembre 2022 alle 11:09

E’ la sua seconda volta in un programma che parla di calcio e musica. Melissa Satta sarà la padrona di casa di "Goal Deejay", la rubrica di Sky Sport in onda ogni venerdì, a partire dal 30 settembre,  alle ore 19 su Sky Sport Football (e su Sky Sport 4K) e in streaming su Now, mentre il sabato è visibile in chiaro su Tv8. In ogni puntata, viene proposta la classifica dei trenta gol più votati della settimana di calcio europeo. Ma se finora le reti più belle venivano accompagnate dalle hit di Radio Deejay, quest’anno c’è una novità. A parlarcene è proprio la Satta.

Cosa puo’ anticiparci?
«Intanto sarà un programma fresco, giovane e veloce. Stiamo cercando di avvicinarci sempre di più al linguaggio dei ragazzi di oggi ma non solo. La novità è che a fare da sottofondo musicale ai gol ci sono le playlist create appositamente da Spotify. Nella nuova stagione abbracciamo tutti i campionati. E avremo in studio tanti personaggi legati al mondo del calcio e della musica».

Chi sarà il primo ospite?
«Paolo Di Canio è il primo ospite della nuova stagione. Il mio sogno è anche avere, tra gli altri, Alex Del Piero e Francesca Michielin».

Lei è una sportiva…
«Lo sport è stato sempre una costante nella mia vita perché ho praticato tante discipline fin da ragazzina. Ho fatto karate, ho giocato a calcio in serie C, equitazione. Gioco a tennis e amo andare in mountain bike».

E la musica?
«Ho studiato dieci anni pianoforte e ogni tanto, quando mi viene il desiderio, mi metto a suonare. Le mie canzoni del cuore le ho sostituite con i brani dei nuovi rapper che piacciono tanto a mio figlio (Maddox Prince, il figlio nato dall’unione con l’ex marito Kevin-Prince Boateng, ndr) ma anche a me. In realtà noi condividiamo la playlist fatta di brani di ogni genere, dal rap a pezzi più classici».

Suo figlio Maddox ha otto anni. Come tutti i bambini amerà giocare con la PlayStation o guardare il cellulare. Lei che regole gli dà sui tempi?
«Noi giochiamo abbastanza insieme: calcio ma, ogni tanto, anche alla Play. Lui utilizza molto anche l’iPad. Anche se non è facile, cerco di limitare l’uso invitandolo a impegnare i pomeriggi con lo sport o con altre attività».

Il suo bambino come percepisce l’idea di avere una mamma bella e famosa?
«Ha ancora otto anni quindi non si rende conto fino in fondo del fatto che la mamma è un personaggio televisivo. E io sinceramente non faccio mai pesare questa cosa in casa. Mi comporto in maniera normalissima come è giusto che sia. Ogni tanto mi chiede: “Mamma ma ti fermano perché sei famosa?”. Poi alla fine non ci pensa più (sorride)».

Lei ha iniziato come velina a "Striscia la notizia". Che ricordi ha dei suoi esordi e di quei tempi?
«Sono molto contenta del percorso che ho fatto. Ho cercato negli anni di migliorare, di dare il massimo. Non ho rimpianti, anzi sono orgogliosa delle esperienze che ho collezionato. "Striscia" è durata tre anni. Sin dall’inizio questo programma ti catapulta nel mondo del lavoro e hai delle responsabilità, hai un impegno da mantenere, regole e orari da rispettare. È stata una palestra molto importante anche per i valori che trasmette alle sue “veline”: serietà e professionalità».

Tornando alla trasmissione, quest’anno, con la vittoria del Milan, di cui è tifosissima, sarà molto contenta di parlare di calcio…
«Spero che anche quest’anno, come la passata stagione, continui a portare fortuna al mio Milan. Quest’anno parleremo molto di serie A».

Seguici