Home TvProgrammiMelita Cavallo a «Forum»: chi è la (severissima) giudice

Melita Cavallo a «Forum»: chi è la (severissima) giudice

Ecco un ritratto della celebre ex presidente del Tribunale dei Minori a Roma, oggi in tv con Barbara Palombelli

Foto: Melita Cavallo a «Forum»

18 Settembre 2018 | 17:34 di Alessandro Alicandri

Di giudici arbitro a «Forum» ne abbiamo visti tanti. Molti di noi ricordano Santi Licheri e Tina Lagostena Bassi, per citare i due più longevi nel percorso del programma, ma non tutti coloro che si sono seduti su quella poltrona sono entrati nella memoria degli spettatori.

Facciamo una previsione e vedremo poi come sarà andata a fine stagione: Melita Cavallo, nuova presenza al fianco di Barbara Palombelli anche dello spin-off «Lo sportello», diventerà presto irrinunciabile del programma. Sapete perché?

Partiamo dai fondamentali: dopo un passato come insegnante, ha lavorato come giudice minorile a Milano, Napoli, Roma e ha addirittura presieduto il Tribunale per i minorenni della capitale.

Dopo la pensione e oltre 40 anni di attività, ha comunque continuato a occuparsi di questi temi in sedi diverse, scrivendo anche libri come «I segreti delle madri», «Si fa presto a dire famiglia» e «Ragazzi senza». Raccolgono tutti gli anni di esperienza e mestiere.

Vicina ai temi della famiglia, ha scritto sentenze importanti relativi a quelle non tradizionali, diventando negli anni un punto di riferimento assoluto soprattutto sul tema dell'adozione, anche omogenitoriale. In più occasioni, è stata in tv («Geo», «La vita in diretta», «Presa diretta») a dibattere sui temi dell'affidamento di minori non solo per gli omosessuali e per quelle situazioni «particolari» che a suo avviso, tanto particolari non sono.

Anzi, per sua esperienza, sono piuttosto comuni e assodate anche in Italia. Spesso silenziosamente. Le sue posizioni negli anni hanno fatto discutere, dividendo l'opinione pubblica.

Ospite anche di Forum nello speciale domenicale «I nuovi diritti» nel 2016, è tornata oggi con Francesco Foti, Nino Marazzita, Maria Giovanna Ruo e Simona Napolitani a dare una valore aggiunto e autorevole alla storica trasmissione a tema legale di Retequattro.

Già prima di indossare di nuovo la toga per «Forum», aveva dimostrato di avere carattere e personalità da vendere. Oggi, nelle cause gestite da lei, la sostanza non cambia, facendo quello che spesso vorremmo fare noi durante certe cause: non permette mai ai suoi interlocutori di divagare o aggiungere dettagli inutili.

Severa quando serve, si impone quando i toni tra i contendenti sono troppo accesi, diventando brusca giusto il tempo di tranquillizzare gli animi dei «litiganti», per poi sfoderare un sorriso rasserenante.

Nella lettura delle sentenze, non si fa mai trasportare però dai sentimenti, raccontando i fatti spogliati dalle opinioni e offrendo una visione del tutto professionale. Insomma, per come tratta temi anche delicatissimi e con quel suo modo furioso e dolcissimo di vivere il programma, ha tutti i connotati della giudice di «Forum» ideale.