Home TvProgrammi“Opera on ice”, benvenuti al più grande show sul ghiaccio

“Opera on ice”, benvenuti al più grande show sul ghiaccio

I migliori pattinatori del mondo si esibiscono su celebri arie liriche: a Natale su Canale 5 Alfonso Signorini presenta il grande spettacolo nato all’Arena di Verona che quest’anno, nella sua nona edizione, approda al Foro Italico di Roma

Foto: Anna Cappellini e Luca Lanotte pattinano insieme da 14 anni. Nel 2014 hanno vinto i Mondiali e gli Europei di danza su ghiaccio

19 Dicembre 2019 | 15:41 di Giusy Cascio

La magia di passi, salti e piroette sulla pista di ghiaccio, l’incanto delle luci e la potenza delle voci che intonano le arie più famose della musica lirica. Tutto questo è “Opera on ice”, il grande spettacolo nato all’Arena di Verona che quest’anno, nella sua nona edizione, approda al Foro Italico di Roma.

Il giorno di Natale lo manda in onda Canale 5 per la gioia di grandi e piccini che, dopo il pranzo delle Feste, possono rilassarsi ammirando i migliori pattinatori del mondo tra splendide coreografie e costumi scintillanti. Lo spettacolo, presentato dal direttore di “Chi” Alfonso Signorini, appassionato melomane e regista di importanti opere liriche, si apre con un numero kolossal di tutto il cast sulla musica del “Brindisi” di “La traviata”, un tributo al Maestro Franco Zeffirelli.

In pista vedremo il fuoriclasse russo Evgeni Plushenko, “lo zar” del pattinaggio artistico sul ghiaccio (sette volte campione europeo, tre volte campione del mondo, due Ori e due Argenti olimpici). Si esibirà sulle note dell’aria “Votre Toast” dalla “Carmen” con il figlioletto Aleksandr di soli 6 anni, ma già incredibilmente bravo. Sarà poi la volta di Anna Cappellini e Luca Lanotte, in un numero entusiasmante sottolineato dalla “Ouverture” da “Il barbiere di Siviglia”.

Altre coppie che ci appassioneranno? I campioni della nostra Nazionale Nicole Della Monica e Matteo Guarise, la coppia Annette Dytrt e Yannick Bonheur, e le giovani promesse del pattinaggio italiano Lucrezia Beccari e Gabriele Frangipani. Fra le performance indimenticabili, quella delle giovani “Hot Shivers” e una “Madama Butterfly” della star giapponese Miki Ando.

Cantano la bravissima Elisa Balbo (soprano) e i talenti solisti della Fondazione Pavarotti: Claudia Sasso (soprano), Giuseppe Michelangelo Infantino (tenore) e Andrea Zaupa (baritono), accompagnati dall’Orchestra Roma Sinfonietta e dal Nuovo Coro Lirico Sinfonico Romano, diretti dal Maestro Diego Basso.