Home TvProgrammi«Overland» va in India per la nuova stagione

«Overland» va in India per la nuova stagione

Su Raiuno, da lunedì 23 luglio, arriva la nuova edizione del programma di viaggi che da 19 anni ci racconta gli angoli più nascosti della Terra

20 Luglio 2018 | 11:53 di Matteo Valsecchi

È un Paese unico, l’India. Difficile da definire, sfuggente com’è tra i suoi mille contrasti con la povertà estrema da una parte e straordinarie bellezze, naturali e architettoniche, dall’altra. Per avere un assaggio di quello che è l’India oggi, da lunedì 23 luglio in seconda serata su Raiuno arriva la nuova edizione di «Overland», il programma di viaggi che da 19 anni ci racconta gli angoli più nascosti della Terra. E che non delude mai negli ascolti: l’ultima puntata dello scorso anno fu promossa in prima serata.

DA SUD A NORD

La formula è quella vincente di sempre. La minicarovana composta dagli ormai conosciutissimi fuoristrada arancioni sarà protagonista di una spedizione lungo strade polverose con l’obiettivo di macinare più chilometri possibili. Il percorso di quest’anno partirà dal Kerala, lo stato più a Sud del subcontinente indiano, per arrivare sino all’estremo Nord. Ossia il pericoloso Kashmir, dove c’è il confine conteso da decenni con il Pakistan.

Tra le tappe più spettacolari, nel corso degli 8 episodi complessivi ci saranno quella nell’enclave buddista del Ladakh, caratterizzato da luoghi mozzafiato visitabili solamente dopo aver percorso sentieri a oltre 4.000 metri di quota, e quella nel deserto del Rajastan, con i suoi caratteristici cammelli. Naturalmente ci saranno anche delle fermate più “urbane”, ma non per questo meno significative. Parliamo di città come la capitale Dehli e la mastondotica Mumbai (o Bombay secondo la vecchia denominazione), dove la modernità dei grattacieli costruiti negli ultimi anni crea una forte contraddizione con le baraccopoli delle periferie. Ma vedremo anche Varanasi e Calcutta, in cui a farla da padrone è la spiritualità. A capitanare il team di «Overland» in questa avventura sarà ancora Filippo Tenti, figlio di quel Beppe che nel 1995 sviluppò il primo viaggio del progetto.