Home TvProgrammiPupi & Fornelli: Pupo presenta il suo nuovo cooking show

Pupi & Fornelli: Pupo presenta il suo nuovo cooking show

È la prima trasmissione in cui a sfidarsi sono concorrenti che non sanno nemmeno mettere la pentola sul fuoco o quasi. È il nuovo game show in onda dal 21 gennaio su Tv8 (dal lunedì al venerdì alle 18.30)

Foto: Pupo e lo chef stellato Cristiano Tomei

21 Gennaio 2019 | 09:30 di Antonella Silvestri

È la prima trasmissione in cui a sfidarsi sono concorrenti che non sanno nemmeno mettere la pentola sul fuoco o quasi. Pupi & Fornelli è il nuovo game show in onda dal 21 gennaio su Tv8 (dal lunedì al venerdì alle 18.30) che vedrà competere a colpi di ricette due coppie di parenti (genitori e figli, fratello e sorella, suocera e nuora, nonna e nipote) composte sempre da un “cuoco provetto” e da un “incapace in cucina”. Padrone di casa, Pupo, affiancato dallo chef stellato Cristiano Tomei.

Pupo se hanno scelto lei come conduttore, significa che in cucina se la cava benissimo?
«Macché. Mi piace mangiare bene, ma non so cuocere un uovo. Anzi dirò di più: non so prepararmi nemmeno la colazione. Sono un disastro».

Però è fortunato perché vive con tante donne in casa…
«Sono abituato bene. Prima con mia madre, poi con mia moglie e la mia compagna che vivono con me. Loro mi hanno sempre accudito e coccolato. Pensare che nella mia vita ho gestito perfino dei ristoranti, ma non ho mai imparato cucinare».

Cosa l’ha convinta ad accettare questa nuova sfida televisiva?
«Tv8 è una rete molto dinamica. Sin da subito mi sono trovato in sintonia con il direttore. Questo, poi, è un programma nuovo dove per la prima volta non si sfidano appassionati di cucina ma persone incompetenti. Io conduco sempre programmi originali e il pubblico da me non si aspetta mai le solite cose. Mi piace sperimentare e divertirmi e questo mestiere lo faccio con grande entusiasmo».

Già, lei qui è nelle vesti di conduttore, ma la musica?
«Continuo a girare l’Italia e il mondo con i miei concerti. Appena avrò l’ispirazione giusta, mi metterò a scrivere nuove canzoni».

Tra poco c’è Sanremo…
«Al Festival parteciperei solo come direttore artistico e non come cantante!».

Tornando al programma, ci sono stati momenti in cui non è riuscito a trattenersi dal ridere?
«Tante volte. Mi sono reso conto che molti erano veramente incapaci. Ricordo che un concorrente non sapeva, non dico iniziare a cucinare il pesce, ma nemmeno pulirlo!».