Home TvProgrammiRiparte «I Menù di Giallo Zafferano» con Cristina Chiabotto

Riparte «I Menù di Giallo Zafferano» con Cristina Chiabotto

Da domenica 30 settembre alle 10 su Canale 5 si riaccendono i fornelli della cucina di Giallo Zafferano. Dopo il successo della scorsa edizione torna infatti lo show di cucina che si rifà all’omonimo sito Internet e alla rivista mensile Mondadori

Foto: Cristina Chiabotto

28 Settembre 2018 | 17:21 di Matteo Valsecchi

Da domenica 30 settembre alle 10 su Canale 5 si riaccendono i fornelli della cucina di Cristina Chiabotto e dello chef Davide Scabin. Dopo il successo della scorsa edizione torna infatti «I Menù di Giallo Zafferano», lo show di cucina che si rifà all’omonimo sito Internet e alla rivista mensile Mondadori.

Cristina, c’è qualche novità?
«Quest’anno non c’è più solo una persona in studio, ma una coppia. Ciò consentirà a me e a Davide di avere un’interazione più forte con gli ospiti e di creare un ambiente più familiare».

Avete previsto delle puntate a tema?
«Sì, naturalmente. Saranno basate sulle tendenze moderne: per esempio oggi ci sono molti vegetariani o vegani e di conseguenza ha senso dare spazio a questo tipo di cucina».

A lei con chi piacerebbe cucinare in coppia?
«Con mia nonna Maria. Ha 88 anni ed è la guru della famiglia in cucina, la nostra chef per eccellenza: ha insegnato tutto a mia madre e poi a me».

E qual è il piatto forte che ha imparato da lei?
«Il ragù beneventano, fatto con le polpette e le costine cotte nel sugo a fuoco lento per 3 o 4 ore e poi utilizzato per condire la pasta».

Meglio la cucina casalinga o quella ricercata?
«Mi piace sperimentare, ma alla fine preferisco sempre un bel piatto di pasta».

Ma Chef Scabin le ha rivelato qualche segreto?
«Mi ha insegnato la ricetta della sua carne di fassona in crosta con la panatura all’inglese. Ancora non ho provato a cucinarla, ma se qualcuno si fida di me mi candido a prepararla! (ride)».