Home TvProgrammiSabrina Giannini in «Indovina chi viene a cena»: «Occhio al cibo giusto»

Sabrina Giannini in «Indovina chi viene a cena»: «Occhio al cibo giusto»

Mangiare bene non è solo una questione di dieta. Già, perché seguire un’alimentazione corretta significa anche rispettare l’ambiente e pensare al futuro del Pianeta. Da domenica 7 ottobre alle 20.30 su Raitre le nuove puntate

Foto: Sabrina Giannini

05 Ottobre 2018 | 16:16 di Matteo Valsecchi

Mangiare bene non è solo una questione di dieta. Già, perché seguire un’alimentazione corretta significa anche rispettare l’ambiente e pensare al futuro del Pianeta. Ad aiutarci a capirne un po’ di più, da domenica 7 ottobre alle 20.30 su Raitre ci penserà Sabrina Giannini con le nuove puntate di «Indovina chi viene a cena».

Sabrina, siete arrivati alla quarta edizione: c’è ancora tanto da raccontare?
«Purtroppo sì. Continuiamo a vivere in una società così orientata verso il consumo che il nostro ecosistema è sotto assedio. I punti critici sono molteplici: dagli allevamenti intensivi all’aumento delle temperature, dalla sovrappopolazione alla deforestazione, fino allo sfruttamento delle risorse alimentari degli stati più poveri, come accade in Senegal dove gli europei stanno pescando tonnellate di pesce».

Insomma, c’è da preoccuparsi...
«Più che preoccuparsi, occorre consapevolezza di quello che sta succedendo. Pensate che tra cent’anni in Groenlandia si potrebbe arrivare a coltivare l’uva, mentre Paesi come l’Italia potrebbero essere invasi dal deserto...».

Ci può anticipare gli argomenti della prima puntata?
«Parleremo dei rischi per la salute degli alimenti senza etichetta e dell’ecoturismo come mezzo per salvare alcuni animali in via d’estinzione».

Da più di vent’anni lei è anche una delle inviate di Report. Come si vive stando “in prima linea”?
«Per me esiste un solo modo di fare giornalismo: scavare in quello che è nascosto. Penso al mio lavoro come il più sincero modo di fare servizio pubblico. Indagare e aiutare il pubblico a scoprire la verità, cercando di convincerlo di non credere sempre al primo che passa».

Concluda dandoci un consiglio per migliorare la nostra alimentazione.
«Di recente, in una trasmissione ho sentito dire che la mortadella potrebbe essere mangiata tutti i giorni. È una falsità, andateci sempre piano con gli affettati».