Home TvProgrammiScoprite insieme a noi la nuova Rete 4

Scoprite insieme a noi la nuova Rete 4

Dopo le vacanze, sulla rete Mediaset troverete molte sorprese: Sorrisi ve le anticipa. «Sarà un canale rinnovato, all’insegna dell’informazione» svela il direttore Sebastiano Lombardi

Foto: Gianluigi Nuzzi, Nicola Porro, Gerardo Greco, Piero Chiambretti, Barbara Palombelli e Roberto Giacobbo sono i protagonisti della nuova Rete 4  - Credit: © Massimo Sestini

30 Agosto 2018 | 14:25 di Tiziana Lupi

C’era una volta Rete 4, la più piccola delle reti Mediaset, da molti considerata la Cenerentola del gruppo con le sue telenovelas, le soap opera e i programmi destinati ad un pubblico prevalentemente femminile. C’era, appunto, ma ora non c’è più perché all’appuntamento con la nuova stagione la rete diretta da Sebastiano Lombardi si presenta con una grafica e, soprattutto, una programmazione completamente diversa.

Sulla carta le parole d’ordine sembrerebbero essere due: informazione e divulgazione. Ma in realtà, assicura il direttore Lombardi, al tasto «4» del telecomando, troveremo molto di più: «Una rete non politica né cerebrale ma emozionante, coinvolgente, appassionante e piena di colori che utilizzerà lo stesso linguaggio per esplorare mondi diversi, dalla cronaca nera, alla politica, all’economia e via dicendo».

Si tratta, come è evidente, di un progetto ambizioso che punta a trasformare quello che era diventato un canale quasi tematico, su cui si cercavano prevalentemente film e fiction, in una vera e propria rete generalista, con l’obiettivo di conservare gli spettatori più fedeli e di conquistarne altri tra chi finora è stato poco abituato a frequentare Rete 4: «Come ci siamo detti con Pier Silvio Berlusconi e Marco Paolini (rispettivamente, amministratore delegato e direttore generale palinsesti Mediaset, ndr), abbiamo avviato questa rivoluzione con l’entusiasmo di una banda di ragazzi che lavorano ad una “start up”, ma anche con la consapevolezza di avere una grande tradizione alle spalle» spiega Lombardi.

La rivoluzione andrà in onda prevalentemente in prima serata dove, in ciascun giorno della settimana, è previsto un genere diverso: dalla politica e dall’economia di Nicola Porro (il lunedì) alla divulgazione di Roberto Giacobbo (martedì), dall’intrattenimento di Piero Chiambretti (mercoledì) all’attualità di Gerardo Greco (giovedì) e alla cronaca di nera di Gianluigi Nuzzi (venerdì). Con Barbara Palombelli che aprirà la serata della rete con temi di attualità e di politica andando a sfidare la collega Lilli Gruber e il suo «Otto e mezzo» su La7.