Home TvProgrammiSimona Ventura presiede la giuria di Castrocaro

Simona Ventura presiede la giuria di Castrocaro

Martedì 3 settembre in diretta su Raidue il Festival di Castrocaro, giunto alla 62ª edizione. A condurre la kermesse sono Belen Rodriguez e Stefano De Martino

Foto: Simona Ventura

29 Agosto 2019 | 09:05 di Simona De Gregorio

Alle selezioni che si sono svolte in tutta Italia hanno partecipato numerosissimi. Ma solo in dieci le hanno superate. E si scontreranno martedì 3 settembre in diretta su Raidue per conquistare la vittoria del talent più longevo della musica italiana, il Festival di Castrocaro, giunto alla 62ª edizione. A condurre la kermesse sono Belen Rodriguez e Stefano De Martino. Mentre presidente della giuria è Simona Ventura.

Simona, pronta per l’evento?
«Sì, sono molto felice di poter offrire delle opportunità a ragazzi di talento. Castrocaro è stato il trampolino di lancio per molti grandi artisti, da Eros Ramazzotti a Laura Pausini, e mi auguro che possa essere un passaporto per partecipare al Festival di Sanremo».

Con Castrocaro ha partecipato praticamente a tutti i talent musicali, da X Factor a The Voice of Italy e Amici.
«Per me è positivo che ci siano tutti questi talent. Rappresentano un modo nuovo di fare musica e di farsi conoscere. Il mio obiettivo è sempre stato quello di riconoscere se un artista ha davvero attitudine e se può fare strada nel mondo discografico».

Che rapporto ha con la musica?
«Molto stretto. E sono molto curiosa di ascoltare cose nuove. In questo momento sono un’estimatrice dei trapper, che mia figlia Caterina di 13 anni mi ha fatto conoscere. Credo che siano i nuovi cantautori, hanno dei testi molto interessanti».

Cos’altro ascolta?
«Tutto, dipende dall’umore. Se sono allegra mi piace sentire brani rock, se sono triste pezzi molto melanconici e nostalgici... tanto per buttare benzina sul fuoco (ride)».

Ha condotto trasmissioni sportive, musicali, reality... Cosa rifarebbe?
«Molti vorrebbero che ritornassi al timone de L’isola dei famosi. Ma sebbene sia un’esperienza che mi porterò sempre nel cuore, appartiene al passato. Oggi mi sto godendo questo momento fantastico. Sono in Rai e ho l’opportunità di fare cose in cui mi riconosco. Amo la serialità e l’idea di condurre per tutta la stagione un programma come Domenica Ventura (presto su Raidue, ndr) mi gratifica molto».