Home TvProgrammiTorna “C’è posta per te” e c’è un biglietto d’auguri per Maria De Filippi

Torna “C’è posta per te” e c’è un biglietto d’auguri per Maria De Filippi

Il 12 gennaio del 2000 debuttava il celebre show che festeggia con una nuova, emozionante edizione a 20 anni esatti di distanza, l’11 gennaio 2020 in prima serata su Canale 5

Foto: Maria De Filippi

10 Gennaio 2020 | 16:04 di Alessandro Alicandri

Era il 12 gennaio del 2000 quando Maria De Filippi su Canale 5 presentò la prima puntata di “C’è posta per te”. A 20 anni esatti di distanza, l’11 gennaio 2020, parte la nuova edizione del reality. E noi vogliamo spegnere queste 20 candeline con voi, ricordando aneddoti, ospiti e curiosità.

Quante storie!
«Questa è la trasmissione che mi costa di più in termini di energia e di concentrazione» ha detto la De Filippi «ma è anche quella che mi dà più soddisfazioni. Non solo per gli ascolti: riuscire a mettere pace tra persone che non si parlano da anni è bellissimo. È una specie di servizio pubblico dei sentimenti». Tra storie commoventi, rappacificazioni e qualche tensione mai sopita, al centro del programma ci sono le storie della gente comune. La redazione, attiva tutto l’anno, raccoglie le segnalazioni. Vengono tutte filtrate, verificate e sarà poi Maria a decidere quali arriveranno in trasmissione. Il mittente e il destinatario della missiva, una volta a Roma, non si devono incontrare, se non in studio. Per questo hanno assistenti diversi e camerini distanti. Lo studio che li accoglie è sempre lo stesso fin dagli esordi. Non è sconfinato, ospita circa 600 persone, ma Maria lo ama così, per la sua atmosfera intima e accogliente, che mette a proprio agio i protagonisti. A differenza di altri programmi, non esiste uno “scaldapubblico”, la persona che invita ad applaudire, e non c’è un “gobbo”, lo schermo su cui scorrono i testi. Maria conosce a memoria le storie perché le cura tutte personalmente e in camerino ripassa ogni dettaglio per evitare imprecisioni. Proprio per questo tiene “pinzate” alla sua cartelletta tre caramelle. «Durante la prima registrazione della mia vita, a un tratto mi si azzerò la salivazione. Da allora le tengo sempre a portata di mano, mi danno sicurezza. Quando una storia è molto lunga da raccontare, poi, ne tengo una in bocca, come un criceto».

Pedalando verso Sud
Fuori dallo studio ci sono i postini. Maurizio Zamboni ha debuttato nel 2000, ma sulle mitiche biciclette sono saliti negli anni anche personaggi come l’ex portiere della Nazionale Walter Zenga e Rossella Brescia. E da poco si sono aggiunti Chiara Carcano e Andrea Offredi. Quest’ultimo ha raccontato: «La cosa più difficile del nostro lavoro è arrivare al momento giusto, con l’atteggiamento giusto. Non ci possono essere secondi tentativi. Dobbiamo catturare con le telecamere la sorpresa del “postinato” e non c’è niente di preparato».

Sembra un romanzo
L’atmosfera che si respira in studio e a casa è stata ben raccontata da Barbara Cappi, una delle autrici storiche di “C’è posta per te”. È lei, infatti, ad aver scritto il primo romanzo ufficiale legato al programma: “La lettera che non ti ho mai scritto. Il romanzo di C’è posta per te” (Mondadori, euro 11,50). «Senza la conduzione di Maria, “C’è posta” non potrebbe esistere» ha raccontato l’autrice. «Per molti è difficilissimo chiamare la persona al telefono, per questo scelgono di farsi aiutare da un intermediario eccezionale come Maria».

Benvenuti a Hollywood
Negli anni Maria ha avuto come ospiti i più bei nomi dello spettacolo internazionale: Julia Roberts, Patrick Dempsey, Sean Penn, Bradley Cooper, Charlize Theron, Gerard Butler... Senza contare le star di casa nostra, uno per tutti Alberto Sordi. E per questa edizione sono attesi, tra gli altri, Mara Venier, Francesco Totti e Johnny Depp. E se non tutte le storie sono a lieto fine, ogni puntata si chiude con un sorriso. O meglio, un “bau”. Prima ci sono stati Eter e Giasone, mentre negli ultimi anni è arrivato Saki, il travolgente Staffordshire Bull Terrier di Alessio Sakara (campione di arti marziali miste e conduttore di “Tú sí que vales”) che “costringe” Maria al cambio di abito!

ECCO ALCUNI DEGLI OSPITI CHE VEDREMO NEL 2020

Ogni edizione di “C’è posta per te” ha visto sfilare le stelle di Hollywood e non solo. Alberto Sordi è stato l’ospite della prima puntata del reality, andata in onda il 12 gennaio 2000. Mentre in questa edizione torneranno Francesco Totti e Mara Venier, e vedremo Johnny Depp.