Torna “Check Up” con Luana Ravegnini

Il sabato su Rai2 tornano gli appuntamenti dedicati alla salute

1 Ottobre 2022 alle 08:02

Tornano gli appuntamenti dedicati alla salute: i massimi specialisti, i progressi della medicina e le tecniche interventistiche di ultima generazione. Tutto questo accade in "Check Up", al via sabato 1 ottobre su Rai2. Alla conduzione, per il secondo anno consecutivo, troviamo Luana Ravegnini.

Ci saranno novità?
«La prima riguarda uno spazio dedicato ai falsi miti della medicina. Oggi su Internet circolano tante false notizie ed è doveroso mettere in guardia il pubblico. Prendiamo, a esempio, le erbe medicinali: molti credono che siano naturali e perciò innocue, invece possono avere effetti collaterali importanti».

Cos’altro?
«Abbiamo voluto creare una maggiore interazione con i telespettatori che potranno telefonare e rivolgere agli specialisti ospiti le loro domande e chiarire i dubbi».

Quali sono gli argomenti che più appassionano il pubblico e quelli che interessano di più a lei?
«Ovviamente gli spettatori sono interessati ai temi che riguardano i problemi di salute più comuni. Per quanto mi riguarda, la medicina mi affascina in toto, anche se alcuni argomenti mi toccano più da vicino, come il Covid o la prevenzione dei tumori al seno».

Ci dà qualche consiglio per affrontare al meglio la nuova stagione?
«Il cambio di stagione porta con sé tristezza, depressione. Per allontanarla è importante concentrarsi su degli obiettivi, dei progetti. E dedicare del tempo a se stessi, facendo attività fisica ma anche dedicandosi a un hobby o coccolandosi con un massaggio. Poi è importante dormire almeno sette ore. Spesso si trascura l’importanza del sonno, fondamentale per avere energia, concentrazione e anche buonumore».

E l’alimentazione?
«È molto importante. Approfittiamo dei prodotti di stagione, ricchi di vitamine, e concediamoci qualche sgarro una o due volte alla settimana. Sconsiglio invece l’uso di integratori: vanno presi solo se dagli esami del sangue risulta una necessità, e sempre sotto controllo medico».

Seguici