Torna «Drive in», ma solo a teatro

Nato nell’83 dalla mente di Antonio Ricci, fermava l’Italia. Ora Beruschi, D’Angelo e soci tornano in scena tra sketch, musica e i mitici «stacchetti» con «Drive in - The Reunion»

Alcuni dei protagonisti di "Drive in": Carlo Pistarino, Margherita Fumero, Gianfranco D'Angelo, Enrico Beruschi e Sergio Vastano  Credit: © Marco Garofalo
26 Maggio 2017 alle 17:10

Di «Drive in» il grande regista Federico Fellini diceva: «È l’unico programma per cui vale la pena avere la tv». Creativa, libera e frizzante, la trasmissione ideata da Antonio Ricci e in onda su Italia 1 dal 1983 al 1988 ha sfornato talenti e sdoganato linguaggi modernissimi, tra gag, monologhi satirici e i celebri stacchetti delle «Ragazze fast food». Oggi alcuni comici del mitico gruppo di allora si sono ritrovati per dare vita allo spettacolo «Drive in - The Reunion», in tour nei teatri a giugno (il 3 alla Musical Academy di Terni, il 7 al Nuovo di Ferrara, il 16 al Vip Village di Roma; a seguire altre date). Li abbiamo intervistati per rievocare i fasti del passato e per farci raccontare il nuovo show. 

Seguici