Home TvProgrammiTorna sul Nove “Cambio moglie”, il divertente docureality

Torna sul Nove “Cambio moglie”, il divertente docureality

Dopo dieci anni il 20 maggio torna in tv il programma che prende ispirazione dal format britannico "Wife Swap", andato in onda per la prima volta nel 2004

Cambio coppie, cambio delle regole! Le nuove famiglie scoppieranno o funzioneranno? Scopritelo con #CambioMoglie, mercoledì 20 maggio, alle 21.25, su #Nove.

Posted by NOVE on Monday, May 11, 2020

15 Maggio 2020 | 10:20 di Simona De Gregorio

Dopo dieci anni, il 20 maggio torna in tv sul canale Nove il programma "Cambio moglie", che prende ispirazione dal format britannico "Wife Swap", andato in onda per la prima volta nel 2004 su Fox Life poi su Sky, su La7 e in replica su Cielo.

Il docureality, prodotto da Banijay Italia, è una sorta di divertente esperimento sociale. Infatti, in ognuna delle tre inedite puntate, due donne vivono una nella casa dell’altra per sette giorni ritrovandosi in un contesto familiare e sociale completamente diverso dal proprio.

Per i primi due giorni entrambe devono osservare le abitudini dei componenti della casa, attenendosi alle indicazioni che ciascuna ha lasciato all’altra. Quindi nei giorni successivi, possono attuare dei cambiamenti, talvolta anche radicali, che sconvolgono la quotidianità di coloro che vivono sotto lo stesso tetto. Al termine della settimana le protagoniste, accompagnate dai rispettivi compagni, si incontreranno per scambiarsi opinioni sull’esperienza vissuta.

Tra le novità di questa edizione c’è il punto di vista del marito, che illustrerà pregi e virtù dei familiari, mentre i figli saranno coinvolti nelle nuove regole a cui dovranno adeguarsi. Nella prima puntata la famiglia De Castro, residente in Val Brembana (BG), si confronterà con i ritmi cittadini della famiglia Cerrone di Napoli. Protagoniste sono rispettivamente Chiara, madre di quattro figli e con un compagno musicista, che ha una piccola fattoria. Tutto il suo tempo lo dedica alla casa, alla cura dei ragazzi e degli animali, senza nessun aiuto. A prendere il suo posto è Aurelia: sposata con due figli, è un sergente di ferro, maniaca della pulizia e, supportata da una collaboratrice domestica, tiene la sua casa come un museo. Lo scambio innescherà una serie di rivendicazioni e dissapori. Ma il momento del confronto finale offrirà l’opportunità alle due famiglie di dare una svolta a certe dinamiche interne e migliorare la routine.