Home TvProgrammiUn giorno in pretura torna per la stagione primaverile con nuovi processi

Un giorno in pretura torna per la stagione primaverile con nuovi processi

Il programma più longevo di Rai3 condotto e diretto da Roberta Petrelluzzi compie trent'anni

Foto: Roberta Petrelluzzi

13 Aprile 2018 | 15:47 di Manuela Puglisi

Da trent'anni l'appuntamento con «Un giorno in pretura» è il sabato sera in seconda serata «Sulla terza rete», per dirla con le parole di Roberta Petrelluzzi che è alla conduzione e alla regia anche della stagione primaverile 2018. È il programma più longevo di Rai3, canale sul quale ha debuttato il 18 gennaio del 1998. Soprattutto a partire dagli Anni 90 ha iniziato a occuparsi meno di casi minori per concentrarsi più all'approfondimento giornalistico, andando a riprendere i processi nelle aule di tribunale più infiammate d'Italia.

Dal maxiprocesso a Cosa Nostra a Tangentopoli, passando per il caso Avetrana (trattato anche da Franca Leosini nelle nuove puntate di «Storie maledette») e quello del mostro di Firenze, dal caso Cucchi a quello di Federico Aldrovandi nessun aula è scampata alle telecamere del team di Roberta Petrelluzzi.