Home TvProgrammi“Uomini e donne”, l’amore ai tempi del coronavirus

“Uomini e donne”, l’amore ai tempi del coronavirus

Il programma di Maria De Filippi si adatta all’emergenza di queste settimane

24 Aprile 2020 | 12:45 di Alessandro Alicandri

Dal 1996 a oggi "Uomini e donne" si è sempre adattato ai tempi che corrono. All’inizio era un talk show, poi nel 2001 sono arrivati tronisti e corteggiatori. Nel 2010, invece, è stata la volta di dame e cavalieri sopra i 40 anni alla ricerca di una nuova occasione, mentre nel 2016 sono stati introdotti i tronisti omosessuali. Oggi, alla luce dell’emergenza coronavirus, il programma di Maria De Filippi si è trasformato ancora una volta, imboccando la strada degli appuntamenti “virtuali”.

• Uomini e Donne: come funziona la nuova formula

Ma come funziona? Gemma Galgani e la nuova tronista Giovanna Abate possono parlare con i loro pretendenti solo tramite lo scambio di lettere inviate via e-mail o in chat. «Potete conoscere altre persone, oltre a quelle che avete già conosciuto, attraverso la scrittura» ha raccontato nella prima puntata Maria (andata in onda il 20 aprile), che non è fisicamente presente nel programma (si limita a parlare con le due protagoniste). «I rischi possono essere sostanzialmente due: l’uomo con cui chatto io me lo immagino alto biondo, bello e con gli occhi azzurri. Poi lo vado a vedere nella realtà ed è completamente diverso da come me lo sono figurato. L’altra cosa è che io mi innamoro di quello che mi scrive e scopro che è uno che mi dice: “Guarda ti ho preso in giro”» ha spiegato Maria.

Dopo un corteggiamento più o meno lungo, sarà possibile per Gemma e Giovanna vedere su Skype chi le corteggia e capire la verità. Un po’ come in Temptation Island, i corteggiatori possono essere ben intenzionati o degli abili tentatori. «È un formato super moderno e al passo con i tempi, non solo per l’uso delle chat» dice la produttrice storica del programma Raffaella Mennoia. «È anche il confronto tra due donne diverse, di generazioni distanti, alle prese con il tema dell’amore».

Le nuove avventure di "Uomini e donne" non hanno come sfondo il classico studio ma la riproduzione di una vera abitazione. Inoltre avrete già visto, immancabili, Gianni Sperti e Tina Cipollari, pronti a esprimere in collegamento video le loro opinioni per dare consigli a Gemma e Giovanna. «Siamo costretti alla quarantena e a mantenere le distanze di sicurezza, però niente ci impedirà di continuare a sognare e ad amare» spiega Sperti. Ma è possibile innamorarsi solo attraverso la parola, senza mai vedere la persona amata? «Può essere che la realtà non corrisponda all’idea che ti sei fatta di chi ti corteggia» dice Maria «però le parole che lui ti ha scritto sono state così importanti che la voglia di stare con lui continua… Quindi la scrittura è stata la sostanza». E quando Gemma e Giovanna potranno vedere dal vivo i loro pretendenti? Ovviamente solo quando le direttive del Governo lo consentiranno.