Home TvProgrammiVeronica Gentili guida “Stasera Italia Weekend”

Veronica Gentili guida “Stasera Italia Weekend”

Ha dimostrato di saper “maneggiare” le esuberanze di deputati, segretari e portavoce. Dopo il passaggio di Giuseppe Brindisi alla conduzione del Tg4, ha preso da sola le redini del programma su Rete 4

Foto: Veronica Gentili

08 Novembre 2019 | 9:00 di Matteo Valsecchi

Spesso si dice che la politica sia come un ring, in cui ci si sfida a colpi bassi. E chi ha dimostrato di saper “maneggiare” le esuberanze di deputati, segretari e portavoce è Veronica Gentili, che, dopo il passaggio di Giuseppe Brindisi alla conduzione del Tg4, ha preso da sola le redini di "Stasera Italia Weekend" su Rete 4.

Veronica, soprattutto in questo periodo, per affrontare i politici ci vuole un fisico bestiale...
«È verissimo. Tra crisi, cambi di schieramento ed elezioni è un momento caotico che richiede tante energie. Ci vuole allenamento. Come diceva Rocky Balboa? “Non fa male, non fa male” (ride)».

Visto che parla di pugilato, quale politico le piacerebbe sfidare?
«Matteo Salvini e Matteo Renzi. Ma non li metterei uno contro l’altro come ha fatto Bruno Vespa a Porta a porta. Mi piacerebbe scontrarmi con loro uno alla volta. Sono due uomini che colpiscono in modo molto veloce, bisogna essere bravi a non farsi mettere KO».

Con chi, invece, andrebbe a fare un qualcosa di più rilassante come una corsa?
«Con Pier Luigi Bersani, l’ex segretario del Partito democratico. In pochi lo sanno, ma nonostante i quasi 70 anni è un esperto di trekking. Fa delle uscite pazzesche in Sardegna che durano anche sei o sette ore. In questo caso, nemmeno io riuscirei a stargli dietro».

E lei con il fitness come se la cava veramente?
«Bene. Faccio crossFit, una disciplina che prevede allenamenti molto intensi, ma anche cose più tranquille come lo yoga e il pilates. Poi mi piace molto il nuoto».

Ma è più faticoso condurre "Stasera Italia Weekend" o andare in palestra?
«Ci sono molte analogie. Entrambi richiedono adrenalina, produzione dello sforzo e soprattutto controllo su sé stessi. Bisogna stare attenti a non stancarsi eccessivamente, per non perdere lucidità».