Vittorio Gucci ci spiega “Il panino perfetto”

L’appuntamento è da martedì 30 maggio su Food Network

30 Maggio 2023 alle 09:18

Un viaggio gastronomico tra Campania, Puglia, Calabria e Sicilia alla scoperta di ingredienti tipici. Che invece di essere impiattati, finiscono in un panino per poi essere gustati e valutati da tre giudici locali. A partire per questa avventura è Vittorio Gucci, ex musicista e oggi titolare e chef dei locali "Il panino ignorante gourmet" a Milano, affiancato dalla figlia Sofia. L’appuntamento è con "Il panino perfetto" da martedì 30 maggio su Food Network.

Vittorio, quanto è importante il pane?
«È essenziale. Io lo sperimento con diverse farine, a cui spesso aggiungo ingredienti come l’alga spirulina, pomodorini... Ma si può preparare in casa con farina bio, integrale o ai 5 cereali, acqua e lievito secco o madre».

Ci dia qualche idea: il panino da portare in ufficio?
«Direi un francesino croccante con formaggio spalmabile e prosciutto crudo, da avvolgere in carta stagnola per mantenere la giusta temperatura degli ingredienti».

Per un picnic?
«Un panino al latte con tartare di tonno, mango, songino e pomodorino giallo».

Per un aperitivo?
«Piccoli pan buns da farcire con mortadella, pesto di pistacchio e stracciatella o con pomodoro, bacon e mozzarella di bufala».

Per chi non ama carne e salumi?
«Una tartaruga al grano duro con salmone, burrata, avocado e cavolo cappuccio».

Non scordiamo i vegetariani...
«Provate la farcitura di parmigiana di melanzane, crema di basilico e mozzarella di bufala».

Come comporre gli strati nel panino?
«Io inizio mettendo sempre alla base gli ingredienti freschi, come insalata o pomodori. Poi quelli caldi, come può essere un hamburger».

C’è una ricetta che non si sposa proprio con il panino?
«Per me no. Anche i primi piatti vanno bene: un riso milanese al salto con ossobuco sfilacciato. O una frittata di pasta con le polpettine al sugo».

Seguici