“Amici 20”, Arianna si racconta dopo l’eliminazione: «Ora penso solo alla musica»

Testarda, fragile ma molto determinata. Così si può descrivere in sintesi Arianna Gianfelici, la cantante che si è distinta per il suo carattere complesso e una voce graffiante

Arianna Gianfelici
11 Febbraio 2021 alle 09:05

Testarda, fragile ma molto determinata. Così si può descrivere in sintesi Arianna Gianfelici, la cantante che ad “Amici” si è distinta per il suo carattere complesso e una voce graffiante. Nonostante tutto ha dovuto abbandonare la scuola alla sua quarta sfida, dopo mille difficoltà. «Era troppo presto per partecipare al talent show? Credo di no» spiega. «Era il momento giusto e so di aver lasciato, a modo mio, un segno».

• Tutto su "Amici 20", il pomeridiano: la classe, il regolamento le sfide e le puntate

Arianna, come stai? Ti abbiamo vista in lacrime dopo la sfida.
«Sto molto meglio, grazie. Ho accettato la sconfitta contro Elisabetta, ma in quel momento mi sono chiesta: “E adesso che faccio?”».

Che cosa farai?
«Concentrerò tutte le mie energie sulla musica, realizzando il videoclip del mio singolo “L’amore davvero” e continuando a proporre nuovi brani... Non voglio fare l’errore di lasciarmi prendere dallo sconforto».


Eppure all’inizio sembravi un po’ insofferente alle rigide regole della scuola.
«È vero. Ho pagato a caro prezzo la difficoltà ad ambientarmi. Mi credete se dico che per mesi, imbambolata, non ho realizzato dov’ero e quali fossero i miei obiettivi?».

Infatti hai attirato le critiche dei compagni.
«Già. Ero così spaesata da non riuscire a fare nulla, nemmeno occuparmi delle normali faccende che riguardavano la convivenza nella casetta. Sembravo supponente, ma stavo male».

Nel tempo, però, sei cresciuta molto. A chi devi dire grazie?
«A Rudy Zerbi, che mi ha scelto e caricato di responsabilità per svegliarmi da quel “torpore”. Poi ad Arisa, che mi ha accolto come una mamma... ma soprattutto a Maria De Filippi».

Per quale motivo?
«Quando le ho spiegato le mie difficoltà, mi ha spronato a migliorare».

Durante la tua uscita, Maria ti ha consigliato di “mettere insieme tutte le Arianna”. Cosa intendeva?
«Sono una ragazza con cento sfaccettature, ma le uso nei contesti sbagliati. Sono cocciuta quando dovrei essere comprensiva, sono fragile quando dovrei essere forte…».

Nell’ultimo periodo i tuoi compagni hanno cominciato a capirti.
«Già. L’abbraccio di tutti quando sono uscita mi ha fatto comprendere tante cose. Anche il pubblico a casa aveva cominciato a inquadrarmi. Forse è solo accaduto un po’ tardi».

Sei dispiaciuta di non essere arrivata al Serale?
«Molto, ma la sostanza non cambia. Puoi anche vincere “Amici” ma lo studio, il duro lavoro e la fame nell’inseguire il proprio sogno sono fondamentali per arrivare lontano. Per questo non mollo e non mollerò».

Seguici