Home TvReality e talent“Amici”, Gabry Ponte: «È difficile dare i voti: il livello è altissimo»

“Amici”, Gabry Ponte: «È difficile dare i voti: il livello è altissimo»

Paladino della dance italiana, esploso negli Anni 90 con gli Eiffel 65, oggi piace a tutti, anche ai giovanissimi. Maria De Filippi lo sa bene e lo ha richiamato in giuria

Foto: Gabry Ponte

05 Marzo 2020 | 9:10 di Giusy Cascio

Paladino della dance italiana, esploso negli Anni 90 con gli Eiffel 65 (ricordate “Blue (Da Ba Dee)”?), Gabry Ponte è uno dei dj più popolari e nella sua carriera ha venduto oltre 15 milioni di dischi. È stato anche una firma di Sorrisi con una rubrica sulle canzoni estive e, grazie al successo di hit come “Che ne sanno i 2000”e “Il Calabrone”, oggi piace a tutti, anche ai giovanissimi. Maria De Filippi lo sa bene e lo ha richiamato in giuria ad “Amici”, dove era già stato nel 2013 e nel 2014.

Gabry, non c’è due senza tre.
«È proprio il caso di dirlo. Sono felice di questo ritorno ad “Amici” come giudice. Il programma quest’anno è totalmente nuovo e il fatto che non ci siano più le squadre secondo me è una scelta azzeccata».

Qual è il suo rapporto con Maria?
«Cordialissimo. Con Maria, da quando ci conosciamo, ci sentiamo per il compleanno e a Natale. La telefonata a metà febbraio per chiamarmi in giuria è stata inaspettata, ma non ci ho pensato due volte. Il programma dà l’opportunità di lanciare giovani artisti nel ballo e nella musica, come faccio io normalmente nel mio lavoro».

Come riconosce il talento?
«Me lo dice la pancia, l’istinto».

Quanto conta la tecnica?
«Per me viene prima la “scintilla”. Un’esibizione tecnicamente perfetta può essere piatta».

Tra i concorrenti chi è il favorito?
«Non mi sbilancio. Ma il livello generale è alto».

Che ne pensa delle sue colleghe in giuria?
«Conosco più Loredana Bertè di Vanessa Incontrada, anche perché sono cresciuto con i suoi dischi: “Non sono una signora” mi piaceva molto. Lei è una artista che sa rinnovarsi. Di recente ha sfoderato hit sorprendenti come “Non ti dico no”».

È un fan anche di Al Bano e Romina, anche loro presenze fisse nel cast?
«E chi non lo è? Ho incontrato Al Bano un paio di estati fa nella sua tenuta a Cellino San Marco, dopo che avevo fatto un remix di “Felicità”. Adesso ci faremo insieme “un bicchiere di vino con un panino” dietro le quinte (ride)».

Ha in mente una collaborazione con Tommaso Paradiso?
«Sto lavorando tanto all’estero, ma non è detto che, grazie ad “Amici”, non ci venga una bella idea».