Home TvReality e talentAntonella Elia: «Quasi quasi ho nostalgia della Casa!»

Antonella Elia: «Quasi quasi ho nostalgia della Casa!»

Da ex inquilina, l’opinionista del Grande Fratello Vip dice: «I concorrenti fanno tenerezza...»

Foto: Antonella Elia

02 Ottobre 2020 | 8:35 di Giusy Cascio

Frizzante più che mai, Antonella Elia si sta rivelando uno spasso come opinionista del “Grande Fratello Vip”. Curiosi di sapere se anche a lei questo ruolo piace, glielo chiediamo prima che corra in palestra a fare pole dance.

• "Grande Fratello Vip 5": i concorrenti, le nomination, gli eliminati e le puntate

Antonella, si diverte?
«Moltissimo. È un ruolo protetto: osservo, spio da fuori e sto su un palcoscenico televisivo importante. Cosa desiderare di più? Io poi sono l’unica che da concorrente è passata dall’altra parte. E lo vivo come un record “olimpico” personale».

Con Pupo andate d’accordo o durante la pubblicità vi punzecchiate?
«Andiamo d’accordo e quindi ci punzecchiamo. Sennò, senza pepe, sarebbe un rapporto noioso. Pupo è un gentleman d’altri tempi. È amichevole: pizzica, ma comunque mi approva».

Cosa ne pensa del cast?
«È un ottimo cast, quando li vedo giocare o parlare mi diverto. Da spettatrice ho capito che davvero il “GF Vip” tiene compagnia, va a finire che ti affezioni ai reclusi. Poi, certo, in base alle dinamiche che si creano, prendi le parti dell’uno o dell’altro. Ma a me adesso fanno tutti tenerezza. Perché so che dentro la Casa azioni e reazioni sono spropositate, ci si accapiglia pure per come tagli le carote...».

Ha un suo pupillo?
«Non ancora. Mi è piaciuto l’atteggiamento un po’ “selvatico” di Francesca Pepe».

C’è già un favorito?
«Non lo riconosco, è presto. Per me dovrebbe vincere chi ha il coraggio di esporsi e mostrare tutto di sé, invece il pubblico premia chi si barcamena, senza mai finire nell’occhio del ciclone».

Flavia Vento ha lasciato lo show perché aveva nostalgia dei cani. Lei ha storto il naso. Perché?
«Flavia, con la sua personalità così surreale, avrebbe dato tanto. Mi è dispiaciuto che abbia mollato. Le ho chiesto: “Se non guadagni, come compri la pappa ai cani?”. La sua scelta è ingiusta nei confronti di chi non è stato scelto per far posto a lei. Andare al “GF Vip” è un po’ come un lavoro e sul lavoro non si sputa».

Di voi due, nella storia della tv, ci si è chiesti: fanno le svampite o ci sono?
«No, no, no... Siamo due mondi opposti, lontane anni luce per valori, vita, carriere. E nel mio caso ci fu il sondaggio di Raimondo Vianello a “Pressing” a decretare il verdetto».

Il verdetto fu «Ci è». Ci è?
«Corrado un giorno a “La Corrida” mi vide in posa come Soraya (la regina persiana, ndr) e mi disse: “Continua a fare la scema”. Ma io non ho costruito un personaggio finto ingenuo. Sono proprio così: non scema, ma senza filtri. E questo mio lato a volte fa ridere».

Le mancano i suoi maestri? Corrado, Vianello e Mike, che la volle a “La ruota della fortuna”?
«Con Alfonso mi sento protetta e libera come quando lavoravo con loro. In passato sono stata castrata, vincolata. Alfonso mi ha detto: “Puoi dire tutto ciò che vuoi”».

E Signorini è contento?
«Sì, ha una fiducia in me che è commovente. E quando siamo in diretta mi guarda in modo amorevole, complice».

Parliamo di abiti. Lei indossa colori brillanti: verde smeraldo, rosso, rosa… Chi li sceglie?
«Alfonso interviene in modo accurato pure nella scelta dei vestiti, perché mi vuole spiritosa e non banale. Mi ero portata 30 abiti, me ne ha bocciati 25… Aiuto, mi serviranno presto altre idee!».

Fausto Leali è stato squalificato perché ha usato una parola considerata oggi razzista. Per lei era in buona fede?
«Assolutamente sì. L’uomo e l’artista non si discutono: Fausto non è razzista, anzi. Ma il programma doveva prendere provvedimenti perché le parole sono importanti. Soprattutto in questo momento storico, dopo gli omicidi a sfondo razzista di George Floyd in America e Willy Monteiro Duarte da noi ».

Ma i reality è più bello vincerli o commentarli?
«Meglio partecipare e vincere. Ho un po’ di nostalgia, vorrei rientrare nella Casa…».

Ha nostalgia anche di Adriana Volpe?
«Guardi, una volta fuori dal nostro “GF Vip” le ho mandato un messaggio per chiederle come si fa lo smalto semipermanente per le unghie. Non mi ha mai risposto. L’ho chiamata per vederci una sera... e non ha tempo. L’amicizia è una cosa seria, mi rifiuto di avere amiche fasulle che davanti alle telecamere ti fanno i complimenti e poi dietro le quinte sparlano di te».

• Adriana Volpe risponde ad Antonella Elia

Ma lei, un’amica vera nel mondo della tv ce l’ha?
«Due: Manila Nazzaro, conosciuta a “Temptation”, e Serena Enardu, la ex di Pago. Loro al telefono mi rispondono».

Dopo “Temptation Island”, con Pietro Delle Piane siete ancora in pausa di riflessione?
«Sì, di grande riflessione».

Prima il lavoro e l’amore verrà da sé?
«Il lavoro è vita e l’amore lo sostiene. Senza lavoro non sopravvivo, ma senza amore sono triste. Ed è così difficile tenere tutto insieme».

E quando arriverà il momento di condurre un programma tutto suo?
«Da sola? Dovrei impegnarmi molto. Sono sempre stata una spalla e mi piace. Un giorno forse farò il grande salto, chissà».