Home TvReality e talentChi è Lasse Matberg, il “vichingo” di Ballando con le stelle

Chi è Lasse Matberg, il “vichingo” di Ballando con le stelle

La star di Instagram norvegese approda al talent condotto da Milly Carlucci. Scopriamo chi è

Foto: Lasse Matberg  - Credit: © Instagram

18 Marzo 2019 | 12:39 di Cecilia Uzzo

Il conto alla rovescia per la nuova edizione di Ballando con le stelle è appena cominciato: il talent show di danza condotto da Milly Carlucci scalda i motori in vista della partenza il prossimo 30 marzo rivelando il cast di quest’anno. Tra gli aspiranti ballerini di Ballando con le stelle 2019 c’è anche un volto nuovo per il pubblico italiano (ma non per quello avvezzo ai social) che arriva da lontano. “Vichingo” è il soprannome d’arte con cui è conosciuto Lasse Matberg, vera e propria star di Instagram che a breve darà sfoggio della sua prestanza fisica e doti di ballerino nel programma Rai, verosimilmente in coppia con la maestra storica Sara Di Vaira.

Scherzi a parte, Lasse Matberg è un vichingo di nome e di fatto: nato in Norvegia l’11 luglio 1985, ha tutte le sembianze di un guerriero nordico: occhi di ghiaccio, folta chioma bionda come la barba, fisico muscoloso, è alto quasi due metri, anzi 197 cm per la precisione. Cresciuto a Stavanger, una cittadina eletta anche Capitale Europea della cultura nel 2008, è laureato in discipline Sportive e Nutrizioniste ed è tenente della Marina Norvegese: la sua passione per la cucina, ereditata dalla madre, l’ha portato infatti ad arruolarsi proprio come cuoco. La sua brillante carriera come Instastar (cioè star di Instagram) è cominciata nel 2013, quando, quasi per gioco, ha aperto il profilo sul social fotografico, conquistando rapidamente migliaia di follower: ad oggi, ne conta più di 628.000.

Da bambino pieno di complessi a modello

Oltre al soprannome di “Vichingo”, Lasse viene spesso paragonato a Thor, dio del tuono nella mitologia nordica e nei fumetti Marvel e, considerando che al cinema è impersonato da Chris Hemsworth, è facile intuire che è un altro bel complimento per Matberg, che invece ha raccontato di essere stato un bambino complessato. Anzi, in un’intervista di qualche anno fa al Daily Mail, il giovane ha ricordato di essere stato vittima di bullismo da parte dei compagni di classe, che lo prendevano in giro sostenendo che fosse brutto e a causa dei suoi “denti da coniglio”. A guardarlo oggi, con il fisico statuario modellato dallo sport, la dentatura perfetta (grazie ai tanti anni di apparecchio correttivo) è difficile immaginare una rivincita migliore per l’ex brutto anatroccolo. Da adulto, infatti, Lasse lavora anche come modello, calcando passerelle, posando per molti servizi fotografici e vincendo alcuni concorsi di bellezza, come quello di Mister Barba di Norvegia nel 2015.

Un profilo "privato"

Tra le immagini che popolano il suo profilo Instagram, emerge il ritratto di un ragazzo molto sorridente amante dello sport, dallo snowboard al surf e perfino di motocicletta. Inutile però cercare tracce di aspetti privati come la sua vita sentimentale, perché, almeno sui social, non ci sono indizi riguardo una possibile fidanzata. A dire il vero, a volte spunta il viso di una biondina, ma si tratta della nipotina, come lo stesso Lasse specifica sempre nelle didascalie. In compenso, sempre attraverso Instagram, riceve tantissime proposte di matrimonio.

Il profilo Instagram di Lasse Matberg

Ballando con le stelle

Vedremo come se le caverà il “vichingo” sulla pista da ballo di Milly Carlucci, che sarebbe riuscita personalmente a convincerlo a partecipare a Ballando con le stelle 2019, che per Lesse Matberg rappresenta il suo debutto in un programma televisivo italiano. «Quando mi hanno contattato, ho avuto un’ottima impressione e ho avuto la fortuna di parlare con Milly al telefono – ha raccontato l’atletico norvegese a Tiberio Timperi e Francesca Filadini durante una recente puntata de La vita in diretta – [Milly, ndr] mi ha convinto che anche se è una grande produzione non c’è nulla di cui avere paura, perché ha detto “Ci occuperemo noi di te”. L’ho presa sulla parola ed eccomi qui!».